fbpx
Viaggi

Aeroporto Gino Lisa: ormai pronti a volare

È tutto pronto per l’attesissimo ritorno in operatività dei voli in partenza dall’aeroporto di Gino Lisa. Foggia è pronta a decollare per l’estate e rendere l’aeroporto operativo già da luglio.

L’annuncio proviene dal direttore generale Aeroporti di Puglia Marco Catamerò. L’operatività dello scalo, così come l’integrazione delle varie strutture ferroviarie, portuali e stradali, resta una speranza di tutti così come la speranza che la pista ospiti presto compagnie low cost come Ryanair e la città si possa aprire a collegamenti con tutta l’Europa.

Marco Catamerò, direttore generale Aeroporti di Puglia, è intervenuto nel corso della conferenza Boarding Now, organizzata dal Comitato “Vola Gino Lisa”.

Il Comitato, presieduto da Sergio Venturino, ha riunito operatori turistici, compagnie aeree, Confindustria, Consorzio Asi, Università, Aeroporti di Puglia, parlamentari e altre istituzioni. L’aeroporto Gino Lisa, secondo il direttore generale, ha una diverse funzioni fondamentali all’interno della Regione, commerciale, turistica e anche connessa al turismo religioso. Ma i lavori sono ancora molti ed è necessaria la coordinazione delle diverse parti.

Quello che Sergio Venturino, nelle sue interviste, auspica, è che la data del 15 luglio rappresenta non proprio un v-day quanto l’inizio di questo percorso che porterà alla completa operatività almeno per quanto riguarda i voli civili e lo scalo dedicato alla Protezione Civile. In questo modo, il Comitato ha preso le distanze da una vera e propria riapertura il 15 luglio per evitare una disfatta nei confronti di una doverosa e preannunciata operatività.

Il Gino Lisa è l’aeroporto civile di Foggia situato fuori dalla città e che usufruisce del SIEG come base logistica della Protezione Civile. Inoltre, l’aeroporto di Foggia è sede di una stazione meteorologica, un riferimento importantissimo per il servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare e per l’Organizzazione Meteorologica Mondiale relativa all’area urbana della città di Foggia, nel Tavoliere delle Puglie.

I lavori previsti nel documento denominato VolaFreccia si sono finalmente conclusi e hanno portato all’ampliamento della pista che ora è lunga 1735 metri più 150 per il decollo lato sud. Ma i lavori di allungamento non bastano, l’Enav è stata anche avvisata dell’intenzione di estendere il periodo di copertura del servizio che svolge la torre di controllo, servizio che sicuramente verrà concesso, per dare inizio così ai lavori di coordinamento necessari per creare le condizioni che porteranno a una effettiva riapertura.

I vantaggi della riapertura della pista rinnovata sono assicurati. Già diverse compagnie low cost hanno dimostrato interesse nel progetto, compagnie tra cui si spera ci siano anche le famose low cost easyJet e Ryanair anche se contattandoli non hanno fatto trapelare nulla, dicendo che sono comunque sempre interessate a nuove possibilità di scalo e di introiti. Per questo motivo, il Comitato è riuscito a ricavare dei fondi residui da reinvestire per l’adeguamento dei piazzali degli aeromobili e per un restauro e ammodernamento del terminal che sarà dotato di tutti i punti informazioni, biglietterie automatiche, servizi al pubblico, store e tanto altro, con l’obiettivo di facilitare l’accesso a turisti e pendolari da tutta Italia e magari, in un futuro non troppo lontano, dall’Europa intera, sempre nel rispetto delle regole vigenti anti-Covid.

Il Mezzogiorno d’Italia non può aspettare, è richiesta una integrazione dei diversi collegamenti strutturali, collegamenti che potranno facilitare e velocizzare gli spostamenti. La riapertura in piena operatività del Gino Lisa può quindi essere il punto di partenza per lo sviluppo delle reti circostanti infrastrutturali di cui il territorio dispone ma che necessitano di una messa a nuovo e di una serie di interventi strategici a vantaggio non solo per la Capitanata ma anche per la Puglia intera e le Regioni limitrofe. Da sottolineare, che l’inizio dell’estate porta un movimento in queste zone che non va sottovalutato e che l’incremento dei collegamenti andrà a beneficio anche del traffico estivo tanto atteso.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button