Storia

83 anni fa nasceva un grande uomo giusto: Giovanni Falcone

Promo Manfredi Ricevimenti
Antonio Tasso
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Matteo Gentile
Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche
Maria Teresa Valente
Domenico La Marca

OGGI DI 83 ANNI FA NASCEVA – IL GRANDE UOMO GIUSTO – IN UNA TERRA CHE HA FATTO TANTO LUTTO – IN UNO STATO PARALLELO ALLA MAFIA. Piccoli cenni per ricordarlo.


Giovanni Falcone, all’anagrafe Giovanni Salvatore Augusto Falcone (Palermo, 18 maggio 1939 – Palermo, 23 maggio 1992), è stato un magistrato italiano, vittima di “Cosa Nostra” in Italia  insieme alla moglie Francesca Morvillo e ai tre uomini della scorta: Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani. Assieme a Paolo Borsellino, collega e amico fino alla morte, Giovanni Falcone è una delle personalità più importanti e prestigiose nella lotta alla mafia in Italia e a livello internazionale. La salma del magistrato italiano venne tumulata in una tomba monumentale nel cimitero di Sant’Orsola a Palermo, e nel giugno 2014 venne poi traslata nella Chiesa di San Domenico situata nel capoluogo siciliano.


Di Claudio Castriotta ❤️

Promo Manfredi Ricevimenti
Maria Teresa Valente
Promo Manfredi Ricevimenti
Antonio Tasso
Matteo Gentile
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Domenico La Marca
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati