Voglia di far visita al Villaggio di Babbo Natale?

Chi l’ha detto che per vedere il villaggio di Babbo Natale bisogna andare al Polo Nord? A Manfredonia, nel quartiere Monticchio, un’affiatata coppia di coniugi ha ben pensato, da sei anni a questa parte, di dare ospitalità a Santa Claus, ma anche ai suoi elfi, alle renne, alla slitta, alla fabbrica dei giocattoli e al suo magico osservatorio. Roba da pazzi? No, roba da appassionati. L’intero villaggio di Babbo Natale è infatti stato riprodotto in miniatura, curando nei dettagli luci, suoni, movimenti e personaggi, nel salotto della casa di una coppia Sipontina.

Ecco dunque che lo sguardo si perde nelle atmosfere londinesi tipiche dell’età vittoriana, che è poi proprio il contesto in cui è nato il Natale come lo festeggiamo noi oggi, ovvero con l’albero, Babbo Natale che porta i doni, i canti natalizi per le strade e quel velo di zuccherosa bontà che caratterizza la festa più bella dell’anno.

lui dipendente dell’Aeronautica Militare e lei di una catena di negozi specializzati nella vendita di elettrodomestici, hanno fatto della loro passione una vera e propria arte.

Ma com’è nata la voglia di creare questo villaggio, anzi, una vera e propria città con tanto di luna park e treno per l’arrivo e la partenza dei passeggeri? “Sei anni fa eravamo davanti al computer per trovare qualcosa di natalizio e c’imbattemmo nelle casette del villaggio. Fu amore a prima vista”, racconta lei. E l’hobby di ricreare il villaggio di Natale che ha appassionato i coniugi sipontini si è diffuso nel mondo come una delle alternative al classico presepe.

Il villaggio di Andrea e Tiziana si è andato ingrandendo anno dopo anno di pezzi, case e dettagli. Quest’anno è lungo oltre 6 metri e largo quasi 1,5. Per allestirlo il lavoro è cominciato ad ottobre e il tutto sarà smantellato a fine gennaio.

“Quando mi dedico alla creazione del villaggio, m’ispiro con musiche natalizie di sottofondo”, spiega Tiziana. Andrea, invece, è il tecnico che cura movimenti, luci e suoni. Il risultato è un luogo di pace e felicità, quello in cui tutti vorremmo essere a Natale (e non solo).

Se avete voglia d’immergervi in quest’atmosfera deliziosa, la casa di Andrea e Tiziana è aperta (in maniera del tutto gratuita) a tutti gli amanti del Natale e delle cose belle. Chiunque fosse interessato, può contattarli direttamente sui rispettivi profili fb.

E come scrisse Charles Dickens nel suo ‘A Christmas Carol’, di cui nel villaggio sono fedelmente riprodotte alcune scene con Scrooge: “Fa bene a momenti tornar bambini, e più che mai a Natale, ch’è una festa istituita da Dio fattosi anch’egli bambino”.

Maria Teresa Valente




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*