fbpx
Attualità

Vaccini, la situazione in Capitanata

Sono 837.210 le somministrazioni effettuate in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale.

Ad oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino l’84,2% delle persone di età superiore a 12 anni. Ha concluso il ciclo vaccinale il 70,5% degli over 12.

Procede con importanti risultati anche la campagna vaccinale rivolta agli ospiti degli insediamenti informali presenti in Capitanata.

Ad oggi, sono stati vaccinati oltre 5.300 cittadini di Paesi Terzi sia presso gli hub del territorio, in particolare nel punto vaccinale della Fiera di Foggia, che all’interno degli stessi insediamenti informali e presso i Centri di Assistenza Straordinaria. (foto allegate)

Nel dettaglio, a questa mattina, in provincia di Foggia, hanno già ricevuto la seconda dose: 36.660ultraottantenni (pari all’88,6%) su 39.050 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 94,3%); 48.294 persone di età compresa tra 79 e 70 anni (pari all’83,2%) su 54.638 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 93,4%); 57.902 persone di età compresa tra 69 e 60 anni (pari al 77,2%) su 68.338 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 90,5%); 68.186 persone di età compresa tra 59 e 50 anni (pari al 72,4%) su 79.191 che hanno ricevuto la prima dose (pari all’83,7%); 55.518 persone di età compresa tra 49 e 40 anni (pari al 62,2%) su 67.838 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 75,4%); 43.321 persone di età compresa tra 39 e 30 anni (pari al 56,1%) su 54.142 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 68,8%); 44.524 persone di età compresa tra 29 e 20 anni (pari al 57,2%) su 56.226 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 70,7%); 26.422 giovani di età compresa tra 19 e 12 anni (pari al 49,6%) su 35.917 che hanno ricevuto la prima dose (pari al 66,4%).

I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 157.385 dosi di vaccino di cui 19.252 a domicilio.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button