fbpx
Storia

Un piccolo ricordo dell’imprenditore di pesce Saverio “Brascell” Petrangelo

Manfredonia  – ERANO gli anni ’68  – quando un signore di nome Saverio Petrangelo, abitante in zona centro – di famiglia benestante,  commerciante di pesce – un giorno decise di aprire una fabbrica , per la lavorazione ed esportazione di pesce, e diventare Imprenditore marittimo.

Aprì la Fabbrica nella zona di Macchia…ed in breve tempo dette lavoro a tante mamme e papà bisognosi. Mentre la fabbrica diventò importante in poco tempo…esportando in tutta Italia e all’estero – i famosi prodotti marittimi di Manfredonia – vari tipi di pesce in scatole di grandi dimensioni e anche piccoli…riuscì a fare di quell’azienda una famiglia…tutti lavoravano – però anche per molte ore…aveva addirittura messo a disposizione un pulmino per i lavoratori.

La nostra Manfredonia è sempre stata ricchissima di pesce…ed ha avuto sempre una grande tradizione – i nostri scatolami erano conosciutissimi nella Penisola.

Dopo la prima grande azienda di pesce,  che fu creata dai noti F.lli De Cristofaro – che furono un vera potenza … la città lavorava ed in silenzio dava dignità alla nostra terra. Alle sue spalle c’era lui, il sig.”Brascell” – anche se a dire il vero noi sipontini, avevamo tantissime altre piccole aziende.

La nostra attività  di paese; oramai ingrandito basava molto l’economia sul pescato – e le fabbriche d’esportazione di pesce freschissimo – appena pescato…passava alla produzione e alla  lavorazione in scatolame  – qualità di pesce buonissimo. Poi dopo tanti anni cominciò la crisi…dovuti a tanti fattori…Saverio “Brascell” – chiuse la sua fabbrica…e rimase l’importante  Camillo De Cristofaro e famiglia , che navigava in un benessere – che in un anno a quel tempo festeggiò oltre il miliardo di vecchie lire.

Toccava quindi a lui ; unico e solo a mantenere l’attività di esportazione nella Penisola…e dare lavoro a noi gente di mare.Ricordo furono anni di grazia e di vita pacifica e tranquilla – deliziosissima dal punto di vista umano e di vita.


Di Claudio Castriotta 

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button