Politica Italia

Prodi plaude al Pd e consiglia Elly Schlein

Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti

Romano Prodi parla delle primarie del Partito Democratico. Il professore bolognese, che ha vinto per due volte le politiche battendo Silvio Berlusconi, si dice profondamente meravigliato per la partecipazione al voto degli elettori dem. “Oltre un milione di persone, che se paragonate a quanti sono stati i votanti del Pd alle ultime politiche, sono un dato eccezionale. A riconferma del fatto che il Pd è rimasto l’unico vero partito in Italia. Nessuno degli altri sarebbe mai in grado di mobilitare così tante persone. Neppure online”.

Per Prodi non c’è stata una grande sorpresa per la vittoria di Elly Schlein, perché qualcosa – già negli ultimi giorni – si stava muovendo in giro. “Ci poteva stare, si è capito, a ridosso del voto, che qualcosa si stava muovendo. Forse il desiderio di cambiamento era più profondo di quel che sembrava, ma ci sarà tempo per fare analisi, ora bisogna guardare alla realtà e al mandato che Schlein ha ricevuto”, racconta il professore a Repubblica. 

Il Partito Democratico da ieri ha posto al vertice del suo partito una giovane donna che sarà specularmente il contraltare del potere di Giorgia Meloni. “Il problema della premier – ha dichiarato Prodi – è quello di riuscire a governare. E questo problema è già evidente. Ho sentito il ministro Piantedosi dire che l’unica soluzione sui migranti è che restino a casa loro. Mi ha ricordato chi, durante il Covid, diceva che ne morivano tanti in ospedale e quindi era meglio lasciarli a casa. Fare opposizione a questo governo non sarà poi così difficile”. 

L’ex leader della sinistra, poi, si è permesso di dare un consiglio alla nuova rappresentante del popolo dem.“Con un linguaggio un po’ cattolico le direi che nei suoi confronti c’è stato un grande atto di fede, ora sta a lei scrivere e predicare il credo» Mentre se si vuole vincere bisogna «parlare con tutti gli interlocutori possibili. Questo è necessario, ma sapendo bene cosa si vuole e cosa si è. Cioè avendo definito bene il perimetro del Pd che verrà e la società mobile che saprà portarsi dietro. Senza alleanze non si va da nessuna parte, ma sono l’ultimo tassello. Prima vengono i contenuti. È di questi che c’è bisogno”. 

Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche

Articoli correlati