Politica

Raddoppio Lesina-Termoli, Campo: “Si deve fare! Il ministro Costa si faccia carico di questo obiettivo strategico per la Puglia e le regioni Adriatiche”

Dichiarazione del presidente del Gruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale, Paolo Campo.

“Il raddoppio della linea ferroviaria Lesina-Termoli si deve fare. È da quest’opera che dipende la connessione efficiente della Puglia alla rete alla dorsale Adriatica, quindi la mobilità di persone e merci oggi mortificata dalla strozzatura che si verifica al confine con il Molise.

Il ministro dell’Ambiente Costa si faccia carico dell’obiettivo strategico fissato dal Governo di cui è parte, che ha inserito il raddoppio della Termoli-Lesina tra le opere prioritarie, anche in funzione della velocizzazione complessiva della Bologna-Lecce.

I rilievi avanzati dalla commissione tecnica ministeriale incaricata della Valutazione d’Impatto Ambientale devono essere superati con soluzioni tecniche capaci tanto di tutelare l’ecosistema in cui l’opera si inserirà che l’interesse pubblico all’attuazione di un progetto di cui si discute da decenni.

A nessuno deve sfuggire, infatti, che sul tavolo non c’è un interesse privato, bensì l’obiettivo strategico di superare uno degli ostacoli che impediscono uno sviluppo coerente ed efficiente della dorsale ferroviaria adriatica, a cui sono connessi i porti e gli aeroporti che sono parte integrante dei Corridoi progettati per la connessione intermodale tra i Paesi dell’Unione Europea.

Quando si afferma la volontà di annullare il gap esistente tra Sud e Nord del Paese bisogna essere conseguenti e non frapporre continui ostacoli burocratici che mortificano l’intera comunità pugliese”.

L’Ufficio Stampa

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button