fbpx
Poesie

Noi siamo il pane e tutti la stessa mano

Coraggio e un pò di sorriso
forza e unione in coro,  
regola del francescanesimo
alziamo, il muro dell’ascolto 
occhio e orecchio attento…
allarghiamo le braccia al cittadino.
Convinciamo chi non ha capito,
o che non capisce l’altro
l’importanza dell’essere umano.
Noi rappresentiamo il tempo 
in questo momento duro,
noi siamo il pane , farina e grano
siamo tutti la stessa mano
siamo il respiro che batte un colpo,
siamo la frutta del grande orto
la mela da dare un morso , 
un assaggio di un giorno nuovo
il passaggio del Purgatorio odierno,
il vento che soffia di traverso ,
il pericolo nemico che stiamo vivendo…
lottiamo perchè dobbiamo farlo.


Di Claudio Castriotta 

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Controlla anche
Close
Back to top button