SerieTV

Netflix, Disney+ e Prime Video: le imperdibili serie TV in uscita ad aprile 2024

Promo Manfredi Ricevimenti
Promo Manfredi Ricevimenti
Matteo Gentile
Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti

La primavera spalanca le porte anche al mondo avvincente delle serie TV, offrendo un ventaglio di opzioni che spaziano dalle risate ai brividi, dalle storie avvincenti a quelle dalla profondità letteraria. Aprile si rivela, dunque, un mese carico di nuovi racconti da gustare puntata dopo puntata. Ecco un’anteprima delle serie da non farsi scappare nel mese di aprile 2024.

“Lol: Chi ride è fuori” – 1 aprile

Fedez, affiancato da Frank Matano e Lillo, torna per la quarta volta consecutiva a “Lol”. Dieci nuovi comici promettono divertimento garantito, con l’obiettivo di resistere senza ridere per sei ore, cercando però di far scoppiare a ridere i rivali. La grande novità di questa stagione è rappresentata da un concorrente selezionato da Lol Talent Show e la possibile presenza di Fedez anche nel ruolo di giudice attivo. Le prime puntate saranno disponibili su Prime Video a partire dal primo aprile, mentre le ultime saranno rilasciate l’otto aprile.

“Anthracite” – 10 aprile

Per gli amanti del genere crime, Netflix presenta “Anthracite”, una miniserie thriller francese composta da 6 episodi. La trama si concentra su un omicidio che riaccende i riflettori su un suicidio di massa avvenuto nel 1994, trent’anni prima dell’anno in cui è ambientata la vicenda. Lo strano omicidio di una donna porta all’indagine su Jaro Gatsi, un giovane criminale che si ritrova coinvolto in un intreccio intricato. Affiancato da Ida, una ragazza alla ricerca del padre scomparso, Gatsi si imbarca in una ricerca che svelerà misteri del passato, offrendo speranza per risolvere il caso. La serie sarà disponibile su Netflix a partire dal 10 aprile 2024.

“Fallout” – 11 aprile

Prime Video delizia i gamer italiani con “Fallout”, una serie TV basata sull’iconico videogioco. Con 8 episodi, la serie si snoda 200 anni dopo l’apocalisse, quando gli abitanti dei rifugi anti-atomici si avventurano nel paesaggio irradiato lasciato dai loro antenati. Una storia nuova, ambientata nell’universo di Fallout, che promette di esplorare un mondo complesso, bizzarro e violento. Il protagonismo spetta a Lucy, interpretata da Ella Purnell, affiancata da Aaron Moten nel ruolo di Maximus, un giovane soldato con un passato travagliato. Oltre a loro, il cast vanta nomi come Kyle MacLachlan e Mike Doyle. La serie sarà disponibile su Prime Video dall’11 aprile 2024.

“Thank You, Goodnight: The Bon Jovi Story” – 26 aprile

Seguendo la tendenza delle docuserie che narrano le vite dei grandi personaggi musicali, Disney+ presenta il 26 aprile “Thank You, Goodnight: The Bon Jovi Story”. La serie si propone di ripercorrere la storia della celebre band rock, offrendo un’intima prospettiva di Jon Bon Jovi sui momenti salienti della sua carriera, dalle origini al successo mondiale. Uno sguardo inedito e approfondito sulla vita e la musica di una delle band più iconiche del panorama rock.

“Asunta” – 26 aprile

Netflix chiude il mese di aprile con “Asunta”, un racconto basato su una storia vera accaduta in Spagna nel 2013. La serie si concentra su Asunta Basterra, una ragazza di origine cinese trovata morta poco prima del suo tredicesimo compleanno. Le indagini rivelano un tragico omicidio, dando il via a una caccia al colpevole. Il caso, famoso in Spagna, viene raccontato in una stagione unica, promettendo di svelare tutti i dettagli di un crimine che ha scosso il paese. Disponibile su Netflix a partire dal 26 aprile 2024.

Promo Manfredi Ricevimenti
Domenico La Marca
Matteo Gentile
Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Centro Commerciale Gargano

Antonio Ferrantino

Giornalista a 360 gradi, dopo l'Università rincorre il sogno di lavorare nel mondo dell'informazione. Grazie a qualche assist del Destino, trova impiego presso le più autorevoli testate giornalistiche del Bel Paese alternandosi tra web e cartaceo.

Articoli correlati