fbpx
Ricette DolciSocialTodoFood

Mini pancake con yogurt ai frutti di bosco, un dessert light e allo stesso tempo gustoso

Abbiamo assaggiato gli yogurt di Bottega Amica e ce ne siamo innamorate, come di tutti gli altri loro prodotti! Così abbiamo deciso di intraprendere una partnership con loro! Con questa ricetta speriamo di accontentare i follower della nostra pagina, che ci hanno chiesto di preparare un dessert light e allo stesso tempo gustoso per una buona prima colazione e non solo.

INGREDIENTI PER 8 MINI PANCAKE:

  • 3 albumi
  • ½ vasetto di yogurt ai frutti di bosco
  • 1 bicchiere di latte 
  • 70g di farina 00
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • PER GUARNIRE:
  • miele q.b. 
  • yogurt ai frutti di bosco
  • qualche frutto di bosco

PROCEDIMENTO:

Sbattete gli albumi con la frusta senza montarli a neve (1) aggiungete il latte e lo yogurt e continuate a mescolare (2) incorporate la farina setacciata e un cucchiaino di bicarbonato e continuate a mescolare energicamente (3) dovrete ottenere un impasto dalla consistenza fluida, non troppo liquida. Fate riscaldare bene una padella antiaderente (4) quando diventerà ben calda, con un mestolino, aggiungete l’impasto dei pancake (5) quando i pancake avranno delle bollicine in superfice, sollevateli con una spatola e girateli dall’altro lato (6) proseguite la cottura fin quando i vostri pancake non saranno dorati su entrambi i lati (7) servite i vostri pancake con del miele, lo yogurt e decorate con qualche frutto di bosco (8)

Otterrete dei pancake profumatissimi, dal sapore delicato e coinvolgente! Provare per credere!

I frutti di bosco non vi fanno impazzire? Al negozio c’è l’imbarazzo della scelta, dai gusti classici come: banana, fragola, e mela verde, a quelli più sofisticati come: pesca e maracuja, nocciole e cereali. 

Ricetta di ManfreChef

Manfrechef

Siamo Lucia e Raffaella, abbiamo 22 anni, siamo di Manfredonia e siamo laureate rispettivamente in Lettere e Scienze Politiche. Stiamo proseguendo i nostri studi presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna e la Ca’ Foscari di Venezia. Viviamo da fuori sede e creiamo piatti senza pretese, per non morire di fame. Nel libero studiamo.

Articoli correlati

Back to top button