Attualità Capitanata

Maxi sequestro della Guardia Costiera in Puglia: sequestrati 3.7 quintali di pesce avariato

Maxi sequestro della Guardia Costiera: sequestrati 3,7 quintali di pesce avariato. Si intensifica prima delle feste, l’attività di controllo predisposta dalla Guardia Costiera con il Ministero della Salute. Nelle ultime ore la Capitaneria di Porto di Molfetta, ha effettuato svariate ispezioni nei confronti dell’intera filiera agroalimentare in sinergia con il personale veterinario dell’Azienda Sanitaria Locale, la Polizia locale, i Carabinieri e la Polizia di Stato, rilevando irregolarità nelle strutture controllate. Sono stati sequestrate in una pescheria di Bitonto, sita in Via D’Angiò, oltre 3,7 quintali di prodotti ittici, di ignota provenienza, in pessime condizioni igienico-sanitarie, stoccati in ambienti non adeguati, con presenza di evidenti segni di alterazione o con date di scadenza superate. Nei confronti della struttura sono state accertate irregolarità igienico-sanitarie e documentali talmente gravi da rendere necessaria l’adozione di provvedimenti di sequestro. Nel corso dei controlli sono state accertate violazioni alle normative nazionali e comunitarie che disciplinano l’igiene e la sicurezza degli alimenti, contestate ai responsabili denunciati all’Autorità Giudiziaria, nei cui confronti sono stati elevati verbali di violazioni amministrative per circa 4.500 euro.

Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net