Cronaca Capitanata

Manfredonia Nuova dice No al vile atto mafioso

Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Casa di Cura San Michele
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Apprendiamo con sgomento dalla stampa dell’ennesimo vile atto di stampo mafioso, questa volta ai danni del dipendente dell’Ase Domenico Manzella pestato violentemente per aver preteso il rispetto delle regole nello svolgimento delle sue funzioni.

Manfredonia Nuova esprime vicinanza e solidarietà all’uomo e al cittadino, cui riconosciamo coraggio e abnegazione nell’espletamento dei doveri d’ufficio. 

Non è giusto, però, che un uomo che vuole solo lavorare nel rispetto della legge e delle regole aziendali, debba diventare un eroe suo malgrado, mettendo a rischio la propria vita.

Alle istituzioni tutte pertanto chiediamo che, una volta accertate le responsabilità civili e penali degli aggressori, adottino provvedimenti coerenti, seri, giusti e forti atti a scoraggiare simili azioni, nel rispetto della cittadino e della persona umana.

Non possiamo girare la testa dall’altra parte e lasciare sole le vittime, persone addette agli uffici pubblici, ai servizi e beni comuni, perciò assumiamocene tutti la responsabilità umana e sociale, perché la responsabilità è l’essenza della democrazia e della vita di una comunità, una comunità la nostra minacciata a tutti i livelli da indifferenza e degrado ambientale e morale.

 

Manfredonia, 4 luglio 2022                                                                         

Manfredonia Nuova                                                                                          La Presidente  

Prof.ssa Iolanda D’Errico

Casa di Cura San Michele
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Comunicato Stampa

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ilsipontino.netPer segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati