Attualità Italia

La Germania legalizza

Una nuova legge che legalizza completamente l’uso ricreativo della cannabis ha finalmente approvato il Parlamento tedesco. La Repubblica Federale diventerà così il terzo Paese dell’Unione Europea a permettere ai suoi cittadini di possedere quantità significative di cannabis per uso personale. Tuttavia, le nuove regole comportano anche severe restrizioni.

Le nuove regole si applicano a coloro che hanno più di 18 anni e rendono più difficile l’acquisto con regole relativamente severe. A partire dal 1° aprile, sarà consentito il possesso di un massimo di 25 grammi in pubblico, mentre il limite legale per la quantità in una residenza sarà raddoppiato.

Fino all’approvazione della legge, l’approccio delle forze dell’ordine al possesso di cannabis attiva era molto diverso. In alcune delle zone più liberali della Germania, in particolare nella cosmopolita Berlino, la polizia spesso chiudeva un occhio sul consumo di THC. Anche la popolarità di massa dei prodotti medicinali a base di CBD o di HHC psicomodulanti, autorizzati da tempo e commercializzati, ha contribuito in modo significativo alla piena legalizzazione. I più popolari sono tradizionalmente le gocce di CBD, le caramelle e i cosmetici per il corpo.

Il consumo di cannabis sarà vietato vicino alle scuole e agli impianti sportivi, come per l’alcol. Acquistare marijuana non dovrebbe essere facile. Il mercato sarà regolato da cannabis club registrati, che potranno avere un massimo di 500 membri e coltivare e distribuire quantità limitate di cannabis. Il consumo in loco non sarà consentito e l’adesione sarà limitata esclusivamente ai residenti in Germania. I tedeschi potranno coltivare legalmente un massimo di 3 piante per famiglia.

I commercianti che si aspettavano una legalizzazione completa e un mercato della cannabis rilassato hanno di che piangere. I negozi specializzati e la distribuzione a tappeto non saranno consentiti. Importatori, distributori e rivenditori dovranno cercare modelli di business completamente diversi da quelli che avevano previsto. La riclassificazione della cannabis non ha interessato le aziende che si occupano di produzione, importazione o lavorazione della cannabis per uso terapeutico. La modifica della legge significa anche che la cannabis terapeutica non sarà più formalmente elencata come stupefacente. Questo semplificherà notevolmente la sua prescrizione e potrebbe significare un grande boom commerciale per le aziende. Oggi in Germania ci sono circa 200.000 pazienti registrati che hanno diritto alla cannabis terapeutica.

Con l’adozione della legge sulla legalizzazione, la Germania è in anticipo rispetto ai suoi vicini, dove esiste da tempo un certo grado di regolamentazione. Nei Paesi Bassi, ad esempio, il consumo è consentito solo nei cosiddetti coffee shop e ogni cliente deve dimostrare di essere maggiorenne.

Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati