Il comitato “Terra nostra” in collaborazione con “Arci Caccia” Manfredonia e Mattinata per la raccolta firme per restringimento del “Parco del Gargano”

Per chi è interessato alla raccolta firme  da mandare al Ministro all’ambiente per la richiesta di restringimento del perimetro del “Parco Nazionale Del Gargano”, può recarsi in corso Roma 181a Manfredonia presso la sez. Arci Caccia di Manfredonia.

 Il presidente Luigi Le Noci può farvi firmare o darvi il modello da far firmare. Possono farlo solo i residenti dell’area parco. La collaborazione nasce con il comitato “Terra nostra” di cui il Presidente è il signor Saverio Siorini.

La motivazione data dal comitato è che la protesta nasce dagli allevatori, agricoltori,itticoltori contro il parco, che dalla sua nascita, con la legge 394/91 ha penalizzato tutti i comparti di sviluppo del territorio garganico.

La mancata ricaduta economica causata nei diversi settori ed in particolar modo nell’agro-silvo-pastorale, fortemente danneggiato da una sovrappopolazione di lupi, cinghiali, cormorani ed altre specie animali. 

Altri comparti come i settori artigianali e turistici ricadenti nel parco, ingabbiati da una normativa dell’ente che blocca qualsiasi iniziativa imprenditoriale.

Per cui chiediamo al ministero dell’ambiente, del territorio e delle acque, la riperimetrazione del vasto territorio del “Parco Nazionale del Gargano”, che occupa una superficie di circa 122.000 ettari e disegnato incautamente a macchia di leopardo , al solo “Bosco Umbro” e parte dei laghi di Varano e Lesina.




One thought on “Il comitato “Terra nostra” in collaborazione con “Arci Caccia” Manfredonia e Mattinata per la raccolta firme per restringimento del “Parco del Gargano”

  1. Nullaosta

    Luigi soffri di protagonismo..
    Meno male che la persona incaricata per questo importante compito è una persona seria.
    Luigi, da grande ci fai sapere cosa vuoi fare?

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*