“Il bosco a scuola”a Manfredonia nella Giornata Nazionale dell’Albero 2019

“Il bosco a scuola”a Manfredonia nella Giornata Nazionale dell’Albero 2019:

Prima esperienza in Puglia: 100 alberi piantati nel cortile dell’I.C. San Giovanni Bosco di Manfredonia

Dalla pulizia della Scuola alla piantumazione: alunni in prima linea per una scuola più verde

Nasce il Parco Giardino in memoria di “Anna Tria” nella scuola

L’Istituto Comprensivo “San Giovanni Bosco” di Manfredonia celebra la Giornata Nazionale degli Alberi 2019 piantando nel cortile della scuola oltre 100 piantine forestali donate dall’ARIF Puglia e dal Consorzio di Bonifica Montana del Gargano dando vita al primo “Bosco a Scuola” della Regione Puglia.

Nel cortile della scuola,il 21 Novembre p.v. alle ore 9.00 gli alunni, coordinati dal D.S. Filippo Quitadamo, dal corpo docente e da alcuni CS, metteranno a dimora lepiantine per creare il primo “Parco Giardino Didattico” in una scuola pubblica.

L’idea di ampliare lo spazio verde e creare un bosco didattico all’interno deicortili della Primaria e dell’infanzia Scaloria–spiega il D.S. Quitadamo –rappresenta la seconda fase di un percorso iniziato nel 2017 con la prima iniziativa di rimboschimento in collaborazione con Rotary Club di Manfredonia, nell’ambito dell’adesione alla rete regionale Service learning e ultimamente alla rete provinciale Scuole Green, per accentuare il suo ruolo di presidio educativo e sociale, rafforzare il suo valore sociale e implementare le competenze di cittadinanza attiva e sostenibile degli alunni,educandoli concretamente al rispetto per l’ambiente,bene comune, che si inserisce nell’attività formativa”.

È il primo caso in Puglia di una scuola che crea due parchigiardino nel proprio cortile (di cui il 1° del 2017 con Rotary Club intitolato a Paul Harris, frutteto nel lato est del cortile) delegando la cura del verde e degli spazi al senso di responsabilità dei docenti, dei CS e degli alunni, grazie alla collaborazione istituzionale con il Consorzio di Bonifica Montana del Gargano e con l’ARIF Puglia, Agenzia Regionale per le attività Irrigue e Forestali, che hanno messo a disposizione le piante da mettere a dimora mediante un’apposita convenzione con la scuola.

“Il progetto di una scuola con il Parco Giardino si colloca in un progetto più ampio nell’ambito delle reti di scuole Servicelearning e di scuole Green, educando i giovanissimi alla cura dell’ambiente e a coltivare sistemi sostenibili (Agenda 2030): l’impianto di irrigazione sarà realizzato con bottiglie di plastica riciclate nell’ottica di sviluppare i valori dell’economia circolare e coltivare soluzioni innovative.

È una opportunità per tutti la creazione e il mantenimento di un bosco a scuola attraverso la collaborazione istituzionale – precisa Giovanni Terrenzio, presidente del Consorzio di Bonifica – in maniera cotruttiva per rafforzare i legami tra territorio, istituzione ed abitanti: nel caso della collaborazione con la scuola San Giovanni Bosco, di Manfredonia, abbiamo inteso dimostrare che si può valorizzare ogni spazio a cominciare dalla scuola, contribuendo alla crescita della coscienza civica ed ambientale sin dall’infanzia”.

Il bosco a scuola” è la naturale evoluzione del progetto “Chi semina raccoglie” elaborato dalla compianta ed amatissima Maestra Anna Tria a cui sarà intitolato nello stesso cortile, lato sud-ovest, il 2°Parco Giardino Didattico a Scuola, realizzando il primo bosco nella scuola della Regione Puglia.

Premessa educativa del progetto è stata l’iniziativa del DS con alcune classi di ripulire insieme il cortile da rifiuti (carte, plastica, vetro ….), nell’ambito della raccolta differenziata praticata dalle classi dell’Istituto.

Il Dirigente scolastico, inoltre, illustra missione, visione, valori che sottendono questa iniziativa, come altre, intraprese dall’IC SGB, partendo dal diritto inderogabile dell‘alunno a ricevere un‘educazione autentica e un‘istruzione per una cittadinanza attiva, responsabile e sostenibile, commisurata ai suoi modi e ritmi di apprendimento, per cui i principi educativi cui l‘Istituto si impegna a far costante riferimento sono: 

  • rispetto e cura pedagogica dell’alunno come persona, al fine di realizzare lo sviluppo integrale e armonico della sua personalità; 
  • funzione educativa dell‘esempio, per far sì che i principi di reciprocità, tolleranza, convivenza democratica, solidarietà, non siano semplicemente comunicati dall‘adulto, ma dallo stesso concretamente praticati nel contesto della relazione educativa; 
  • atteggiamento di ricerca, come modalità per costruirsi una propria interpretazione aperta al confronto e alla rielaborazione critica; 
  • educazione all‘impegno e al senso di responsabilità, per progettare la propria esistenza nella massima libertà possibile, ma anche con il massimo rispetto verso l’ambiente, se stesso e gli altri;
  • rilevanza del gruppo come struttura elementare della socializzazione, in cui la discussione e il confronto favoriscono non solo lo sviluppo cognitivo, sociale, emotivo e affettivo. Nella ratio di una scuola che vuole essere realmente formativa, il ruolo dell‘insegnante diventa quella di un operatore esperto nell‘individuazione delle peculiarità, dei tempi e dei ritmi di apprendimento di ciascun alunno, al fine di renderlo competente, cioè in grado di utilizzare praticamente i vari contenuti di apprendimento. La vision dell‘IC SGB mira a creare un‘autentica alleanza educativa capace di rispondere alle sfide dei nuovi saperi e della loro gestione, dei diritti sociali e civili fondamentali, delle problematiche etiche e culturali. Essa disegna una scuola che diviene cantiere di cittadinanza attiva. La naturale declinazione di quanto indicato nella vision si traduce in una serie complessa di azioni che costituiscono la mission della nostra scuola: formazione docenti; educazione e cultura della persona, accoglienza interculturale; diversità, inclusione, servizio; didattica scolastica attiva, partecipativa, collaborativa; qualità del curricolo ed essenzialità dei saperi; innovazione tecnologica ed educazione digitale; cultura della valutazione; amore per la biodiversità.

Per approfondimenti:

Info:

Michela Cariglia+39 3425163556

Floriana Rinaldi + 393482468060




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*