Giro d’Italia, “Nicola Gatta boicotta il Gargano”

Giro d’Italia 2020: Nicola Gatta boicotta il Gargano!

Il 30 dicembre 2019, con nota a firma del presidente della Provincia di Foggia, viene comunicato ad RCS che le strade provinciali scelte per la nona tappa del giro d’Italia 2020 non sono idonee ad ospitare la manifestazione.

Le strade sono le seguenti:
Sp 141 le saline
SP 55 Macchia – Monte Sant’Angelo
SP 53 Mattinata – Vieste
SP 54 Campi – Pugnochiuso.

Tale notizia è stata tenuta nascosta a tutti i sindaci del Gargano finché non è trapelata dallo stesso comitato organizzatore del Giro d’Italia. È la prima volta nella storia della Provincia di Foggia che avviene una cosa del genere e rifiutare una vetrina mondiale di questa portata è da scellerati! Che ci siano ragioni elettorali dietro questa scelta? Se RCS avesse scelto i Monti Dauni, il presidente Nicola Gatta avrebbe inviato la stessa lettera? Ma davvero Gatta crede che la Provincia di Foggia possa essere guidata in solitaria sui social, annunciando giornalmente l’ovvio come l’acquisto del sale o le manutenzioni ordinarie alle caldaie come se fossero gesta eroiche, quando invece siamo al di sotto dell’ordinario?

Il presidente Gatta si impegni a risolvere immediatamente questo pasticcio creato da egli stesso e faccia in modo che il giro ďItalia si svolga regolarmente come sempre è accaduto nella storia della capitanata.

Gruppo consiliare Partito Democratico
Provincia di Foggia

Generoso Rignanese
Fernanda Vocino
Maria Voto




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*