Fede

Fedeli sfidano il freddo per la veglia a Padre Pio

Sono giunti in migliaia e da ogni parte d’Italia i devoti di San Pio da Pietrelcina e i Gruppi di Preghiera nati in suo nome. Hanno sfidato il freddo pungente di San Giovanni Rotondo per pregare insieme nelle celebrazioni del beato transito.

Nel silenzio della notte, con la Santa Messa presieduta da Padre Josè Angel Torres Rivera, vicario generale dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini, si è rivissuto quell’istante in cui, 54 anni fa, il cielo si è aperto per accogliere con gioia Padre Pio. 

«Padre Pio ha portato le stimmate di Cristo con gioia, amore e pazienza – ha aggiunto Padre Josè Angel – e ci ha insegnato ad abbracciare la Croce senza perdere mai le speranze. La sua comprensione e il suo abbandono totale al mistero della croce lo hanno reso uomo sensibile a tutti i sofferenti. Ha desiderato Casa Sollievo della Sofferenza per i sofferenti bisognosi di cure mediche, umane e spirituali. E ha desiderato i Gruppi di Preghiera a supporto di coloro che portano le pesanti croci della vita come a dire “coraggio, sono qui con te, abbracciala”» 

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button