Attualità CapitanataPolitica Italia

Di Maio: “Mosca brinda, la testa di Draghi a Putin su un piatto d’argento”. Zakharova: “Di Maio non capisce nulla”

Casa di Cura San Michele
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Centro Commerciale Gargano
Calici di Puglia
Gelsomino Ceramiche

Subito dopo le dimissioni di ieri di Mario Draghi sui social, in particolare Telegram, è comparso un post che ha suscitato clamore a livello internazionale. A postarlo è stato Dmitrij Medvedev, ex presidente russo e attuale vice-presidente del Consiglio di Sicurezza di Mosca. Il post era composto da una fotografia divisa in tre: nel primo riquadro c’era la foto di Boris Johnson, dimesso qualche giorno fa, nell’altra quella di Mario Draghi, che si era appena dimesso dopo lo strappo con il MoVimento 5 Stelle, e nell’altro riquadro c’era una schermata nera con un punto interrogativo rosso. Il sottotesto era chiaro: “Chi sarà il prossimo?”. 

L’attenzione di Medvedev ai sistemi democratici, e ai loro successi o insuccessi, non è nuova. Qualche giorno fa, proprio in seguito alle dimissioni di Johnson, aveva scritto: “I migliori amici dell’Ucraina se ne vanno. La Vittoria è in pericolo! Il primo è andato”. 

La situazione non è solamente un gossip geopolitico, ma riguarda molto da vicino anche quello che sta succedendo in Ucraina. Da Kiev, infatti, guardano con molta preoccupazione sia la fine di Johnson battuto, sia le dimissioni di Draghi di ieri e sia l’indebolimento di Macron in Francia. Kiev, ora, si sente più sola e teme, in generale, cedimenti politici e istituzionali nei confronti dei russi. 

Il post di Medvedev ha lasciato incredulo il ministro degli esteri Luigi Di Maio. “A me piange il cuore nel vedere che a Mosca stavano brindando, Medvedev brindava ed era contento perché gli era stata servita la testa di Draghi a Putin su un piatto d’argento”, ha dichiarato questa mattina il ministro su RTL. Per Di Maio, infatti, “l’Europa è più debole con questo governo”. Il governo Draghi, che da subito si è posto contro la Russia, è uno dei governi occidentali più invisi da Putin. 

Le parole di Luigi Di Maio hanno acceso una dura polemica da parte del Ministro degli esteri russo, attraverso le dichiarazioni della portavoce Maria Zakharova che ha dichiarato. “Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio non capisce nulla di quello di cui si occupa”. Poi, all’Agi, ha continuato. “Mosca auspica per l’Italia un governo non asservito agli interessi americani. Perché se è vero che si tratta di un affare interno all’Italia, tuttavia visto che il ministro degli esteri italiano si è permesso di menzionare la Russia nell’ambito della crisi di governo, gli rispondo che auguro al popolo italiano un governo che si occupi di risolvere i problemi creati dai suoi predecessori e non di servire gli interessi degli americani”. 

Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Calici di Puglia
Casa di Cura San Michele
Gelsomino Ceramiche

Articoli correlati