Curiosità

Come riutilizzare le bucce di castagna

Calici di Puglia
Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele

Per secoli le castagne sono state il “pane dei poveri”. Arrostite, al forno o bollite, sono un frutto gustoso ma altresì prezioso, sia per la bellezza degli alberi sia per le loro proprietà e qualità. Oltre il riccio, dentro una buccia marrone grande e resistente, si cela una polpa che ha straordinarie proprietà nutritive. Il loro valore nutrizionale è paragonabile a quello del pane integrale. Da qui la denominazione “pane dei poveri”, in quanto le castagne associano ai sali minerali importanti come fosforofosforo e potassio una buona percentuale di fibre e acido folico e tanti carboidrati complessi che le rendono una fonte di energia per l’intero organismo. Per questi motivi, le castagne rappresentano un classico frutto della cultura “non sprecare”. Non solo per quel che concerne il frutto in sé, bensì anche la sua buccia che può essere riutilizzata in diversi modi.

Riflessante naturale per capelli castani

Chi l’avrebbe mai detto! Le bucce di castagna possono essere utilizzate per rendere più luminosi i capelli castani, donando loro riflessi leggermente ramati. Per preparare il composto occorrerà far bollire per circa mezz’ora le bucce di 10-15 castagne in una pentola contenente 1,5 litri di acqua, mantenendo la fiamma bassa. Dopo di che si filtra il decotto, servendosi di un colino a maglie strette o di una garza, e lo si lascia raffreddare per usarlo come ultimo risciacquo dopo lo shampoo.

Concime naturale per le piante

Questo impiego delle bucce delle castagne è forse quello più intuitivo. Per creare un concime naturale per le piante basterà sminuzzare le bucce e mescolarle al terriccio.

Tisana rilassante

Non si è soliti bere una tisana di bucce di castaga ma questa, dal potere rilassante, è perfetta per le serate autunnali. Procediamo con la preparazione. Bisogna mettere nel bollitore un litro di acqua e 30 grammi di bucce di castagne (raddoppiando le dosi se necessario). Basteranno soli 5 minuti di infusione per poi degustare la tisana.

Per rinforzare le ciglia

Ultimo, ma non per questo meno importante, il suo impiego per rinforzare le ciglia. Per preparare il composto vi basterà versare in un pentolino 250 cc di acqua, portate a ebollizione e unite 20 grammi di bucce di castagne. Lasciate passare 10-15 minuti, spegnete il fuoco, filtrate e fate intiepidire. Aggiungete a questo un cucchiaio e mezzo di olio extravergine di oliva e mescolate con cura. Dopodiché il composto è pronto per essere passato sulle ciglia usando l’apposito pettinino.

Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Calici di Puglia
Centro Commerciale Gargano
Casa di Cura San Michele

Antonio Ferrantino

Giornalista a 360 gradi, dopo l'Università rincorre il sogno di lavorare nel mondo dell'informazione. Grazie a qualche assist del Destino, trova impiego presso le più autorevoli testate giornalistiche del Bel Paese alternandosi tra web e cartaceo.

Articoli correlati