Politica Italia

Emiliano: ‘L’agricoltura è il futuro della nostra regione. Al lavoro con Copagri per dare nuova prospettiva al settore

Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele
Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
ph lecronachelucane

“L’agricoltura pugliese è il futuro della nostra regione. Oggi con Copagri abbiamo condiviso un momento molto inteso di lavoro più che di campagna elettorale, che ha dato una prospettiva a tutta l’agricoltura pugliese e al lavoro che stiamo facendo anche per rimediare agli errori passati: i problemi li abbiamo avuti soprattutto su tre bandi del PSR, che però abbiamo rimediato, e che tra breve andranno in pagamento. Dobbiamo avere un’idea dell’agricoltura pugliese che sia basata sull’innovazione tecnologica, sul riutilizzo delle acque reflue, sulla ricerca, per combattere le fitopatie, sul piano di ricostruzione del paesaggio del Salento che dopo la pandemia della xylella va intensificato. Attraverso questo grande piano, che con l’aiuto del Governo stiamo realizzando, abbiamo la possibilità di mettere al centro della qualità della vita della Puglia, del turismo, dell’attrazione degli investimenti, l’agricoltura come elemento di connessione tra la produzione agricola, quella industriale e la commercializzazione”.

Lo ha detto il presidente Michele Emiliano al termine del confronto avuto questa mattina con Copagri, la confederazione dei produttori agricoli.

Emiliano a margine dell’incontro ha ribadito che l’investimento nel ‘made in Puglia’, nella sostenibilità e multifunzionalità delle imprese agricole pugliesi, è stato costante: “Per la prima volta – ha spiegato – abbiamo creato una sinergia tra l’assessorato all’Agricoltura e Pugliapromozione: non più solo sostegno economico per prodotti e produttori pugliesi, ma attività di promozione nel mondo con il brand Puglia. Dal 2016 a oggi abbiamo varato specifiche norme con l’obiettivo di far crescere l’agricoltura pugliese, come le leggi dedicate alla valorizzazione dei prodotti agricoli e agroalimentari a chilometro zero, alla vendita diretta dei prodotti agricoli, alla coltivazione della canapa per scopi produttivi e ambientali. Nel 2018 abbiamo disciplinato il settore strategico dell’agricoltura sociale, tramite un apposito elenco regionale di operatori del settore e interventi di supporto alle fasce più deboli della popolazione. In base alle stime di Assoenologi, la Puglia con 11,9 milioni di ettolitri è balzata al primo posto nella classifica delle regioni italiane più produttive di vino. Non solo quantità ma soprattutto qualità: vantiamo una produzione straordinaria riconosciuta nel mondo. In tema di qualità, la Puglia è anche la terza regione in Italia per superficie coltivata a biologico, il 12% della superficie italiana. Grazie al supporto informatico di Biobank, il database di cui si è dotato la Regione Puglia, è possibile avere informazioni precise sulle aziende biologiche: oggi sono 10.974 (+56% rispetto al 2015) mentre sono 273.564 gli ettari bio (+42% sul 2015) ovvero più del 20% della superficie agricola regionale”.

(comunicato)

Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati