A San Giovanni Rotondo un importante convegno sui tumori alla tiroide

Il 25 ottobre un momento di confronto tra esperti provenienti da tutta Italia. “Spesso s’intraprendono viaggi della speranza, quando qui nel nostro territorio siamo più all’avanguardia di altre realtà”.

***

I maggiori esperti nazionali s’incontreranno venerdì 25 ottobre a San Giovanni Rotondo per discutere di chirurgia tumorale della tiroide.Ad organizzare il convegno, che consentirà il conseguimento di ben 6 crediti formativi, i dottori Marco Taurchini e Salvatore De Cosmo, responsabili rispettivamente dell’Unità di Chirurgia Toracica e dell’Unità di Medicina Interna di Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo.

L’incontro, dal titolo “DTC: Stato dell’arte”, si preannuncia di grande rilievo e, previa prenotazione online sul sito www.atenaeventi.com (sezione eventi), avranno la possibilità di parteciparvi ben 100 medici chirurghi.

Perché un evento di tale portata a San Giovanni? “Numerosissimi sono gli interventi effettuati presso Casa Sollievo ed ormai il nostro team ha un’esperienza consolidata. Molti pazienti, però, continuano a rivolgersi a strutture fuori provincia decidendo spesso di recarsi al nord”, spiega Marco Taurchini, evidenziando come sia un’abitudine consolidata intraprendere i cosiddetti ‘viaggi della speranza’in presenza di patologie tumorali.

Eppure, per quanto riguarda la tiroide, la struttura voluta da Padre Pio sembra essere molto più all’avanguardia di numerose altre realtà in Italia. Ecco dunque la necessità di un incontro, durante il quale luminari della materia provenienti da tutta Italiaavranno modo di confrontarsi con i colleghi che operano presso San Giovanni Rotondo per un vicendevole aggiornamento su una delle patologie più in aumento degli ultimi tempi. Solo nel 2016, ad esempio, sono stati registrati circa 15.300 nuovi casi di carcinoma della tiroide, con una netta prevalenza per il sesso femminile.

Pertanto, la discussione e la condivisione delle scelte cliniche èun obiettivo fondamentale per pervenire a cure mirate e a volte ‘coraggiose’ poiché fuori da schemi consolidati, ma utili per salvare la vita dei pazienti.

Il convegno, sotto l’egida del responsabile scientifico dottor Danilo de Martino, con il prezioso supporto della segreteria organizzativa della Atena Eventi di Palma Calò, si svolgerà presso laSala Convegni “Mons. Ruotolo”(Viale Cappuccini) di Casa Sollievo della Sofferenzavenerdì 25 ottobre con inizio alle ore 9.00.

La partecipazione è gratuita e l’assegnazione dei crediti sarà subordinata alla compilazione di un questionario finale.

Maria Teresa Valente




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*