Politica Manfredonia

Ugo Galli: “Ignaro della condanna ai danni della Ricucci. Il suo casellario era pulito”

Promo UnipolSai ilSipontino.net
Centro Commerciale Gargano
Casa di Cura San Michele
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche

UGO GALLI: «IGNARO DELLA CONDANNA AI DANNI DI MARIANNA RICUCCI. IL SUO CASELLARIO ERA PULITO»

«Ringrazio la Commissione parlamentare antimafia per le sue verifiche sui candidati in violazione del codice di autoregolamentazione dei partiti, dei movimenti e delle liste, che saranno tenute da me in debita considerazione. 

Ero assolutamente ignaro della condanna di Ricucci Marianna, fino ad oggi candidata nella mia lista, ma ormai estromessa da ogni impegno politico con la lista e con la coalizione. 

Per quel che può valere, la sua posizione sul casellario giudiziale risulta pulita.

Non si fa cenno a nessuna condanna. A quell’atto mi ero riferito accogliendola in lista».

È il commento del candidato sindaco della coalizione civica Manfredonia2024, sostenuta anche da Forza Italia e Fratelli d’Italia, dopo le liste dei candidati cosiddetti “impresentabili” in Puglia da parte della Commissione parlamentare antimafia.

«Tutti i candidati e i membri delle liste elettorali della coalizione Manfredonia2024 hanno sottoscritto un codice di autoregolamentazione- continua Galli- basato appunto sulle direttive della commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie, assicurando che ogni candidato ripudi fermamente ogni forma di condizionamento criminale organizzato, comune nonché il malaffare amministrativo.

Per me, nato e cresciuto in un clima di legalità concreta, la legalità è il pilastro fondamentale su cui si costruisce una società civile equa e prospera. I principi della legalità non possono mai essere derogati. Nulla può macchiare la nostra presentabilità e la nostra condotta che deve essere sempre integerrima».

Promo Manfredi Ricevimenti
Casa di Cura San Michele
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche

Comunicato Stampa

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ilsipontino.netPer segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati