Attualità CapitanataCronaca Capitanata

Suicidio 64enne. Le Iene non si scusano: “Continueremo a occuparci del tema”. Lucarelli: “Tv del manganello. Chi sarà la prossima vittima?”

Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Calici di Puglia
Promo Manfredi Ricevimenti
Casa di Cura San Michele
Gelsomino Ceramiche

Il suicidio del sessantaquattrenne Roberto Zaccaria, che ha scelto di uccidersi dopo il clamore mediatico di un servizio delle Iene in cui veniva accusato della morte di un ventiquattrenne adescato sul web, in questi giorni ha diviso l’opinione pubblica. Solamente ieri, in diretta su Italia Uno, il programma di Parenti ha dato la sua versione dei fatti. 

In molti hanno accusato il programma di istigazione al suicidio dello stesso Zaccaria, riconosciuto (e poi insultato) in un piccolo paesino. 

“Sicuramente continueremo ad occuparci di catfishing perché imparare a riconoscere il problema è il primo passo per evitarlo”, ha esordito Matteo Viviani, inviato del programma Mediaset che ha firmato il servizio incriminato. “Una tragedia nella tragedia, sono giorni che non parliamo d’altro. Questo tema merita riflessioni profonde che continueremo a condividere con voi”, ha aggiunto Teo Mammuccari, conduttore della trasmissione.  

“Il catfishing è un fenomeno molto più ampio e pericoloso di quello che si può immaginare e le vittime sono sempre i soggetti più deboli, quelli che dovrebbero essere maggiormente tutelari. E la domanda è: attorno a questo problema stiamo vivendo un vuoto normativo? Abbiamo gli strumenti per proteggere le persone più a rischio? Nel nostro ordinamento è previsto il reato di sostituzione di persona, ma siamo sicuri che sia sufficiente?”, la domanda di Viviani.

Il programma ha messo da parte le polemiche sulla bontà del loro operato. Nel frattempo, dopo l’annuncio della famiglia, la Procura di Forlì ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per istigazione al suicidio.

Sul web non si contano le polemiche e le critiche al programma tv. La giornalista Selvaggia Lucarelli, opinionista del quotidiano Domani, ha scritto: “La tv usata come manganello sui detrattori, sempre. È per questo che quello che è accaduto in questi giorni, il suicidio di un uomo a seguito di un servizio di Matteo Viviani e Marco Fubini de Le Iene non mi stupisce affatto”. La Lucarelli termina il suo editoriale con una domanda: “chi sarà la prossima vittima?”. 

Promo Manfredi Ricevimenti
Casa di Cura San Michele
Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Calici di Puglia
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Articoli correlati