SPI Cgil, il ricordo di Nonna Peppa iscritta da oltre 40 anni

“Ora ci sono solo commozione e affetto per i familiari, che se ne sono presi amorevolmente cura, e per il ricordo di questa donna straordinaria, la più anziana tra gli iscritti allo SPI Cgil, che ci mancherà. Ciao Giuseppa, grazie per il tuo esempio”. E’ Franco Persiano, segretario generale SPI Cgil Foggia, a ricordare con queste parole Maria Giuseppa Robucci, l’anziana signora che si è spenta ieri all’età di 116 anni. “Lo scorso 4 settembre 2018, in occasione del congresso della sub lega di Apricena, andammo a trovarla a casa sua, tra i suoi familiari che la accudivano da anni con straordinaria premura e tanta allegria. Era iscritta al Sindacato Pensionati SPI da oltre 40 anni.Le regalammo un grande mazzo di fiori e scambiammo qualche parola con lei. Era serena, si vedeva che l’amore dei suoi familiari la faceva stare bene. Tutti insieme ci facemmo fare una foto ricordo di quella giornata importante, piena di emozioni. Ci sono tante persone anziane in provincia di Foggia, diversi centenari. Si tratta di donne, in gran parte, che hanno vissuto una vita di lavoro e sacrifici. Nella scorsa tornata congressuale, pensammo proprio a loro quando decidemmo di premiarle per dare un riconoscimento tangibile di quanto siano importanti la testimonianza vivente e i valori di una generazione capace di lottare e di conquistare diritti che, oggi, sono messi in discussione”, ha aggiunto Persiano. In quella occasione, fu premiata anche Rosa Tartaglione, 102 anni, iscritta allo SPI Cgil da quando ne aveva 70. Commozione e applausi anche per la targa-riconoscimento che fu consegnata a Michele Campagna, attuale e storico segretario della sub Lega di Apricena.

“L’incontro con Maria Giuseppa Robucci resterà uno dei ricordi più belli e preziosi di quella fase congressuale che, nello scorso settembre, ci portò tappa dopo tappa nella maggior parte delle nostre 34 sedi attive in tutta la Capitanata, da San Paolo Civitate a Foggia, San Severo, Cerignola, Manfredonia e, via via, inaltri piccoli e grandi centri di tutto il territorio della provincia di Foggia, attraversando tutti i territori dal Gargano al Tavoliere, dalle città più grandi ai centri più piccoli. Ciao nonna Giuseppa, grazie di tutto”, ha concluso Franco Persiano.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*