Seconda sconfitta consecutiva per il Manfredonia C5

Seconda sconfitta consecutiva per la Sim C5 Manfredonia, che perde 2a1 a Reggio Calabria, contro la formazione calabrese del Cataforio, in una gara ben giocata ma ancora una volta sciupata nel finale, nella 4° giornata del campionato di serie A2, girone C. Mister Praticò parte con Parisi, Labate, Durante, Atkinson, Scheleski. Mister Monsignori risponde con Lupinella, Boutabouzi, Riondino, D. Aguilera, Ganzetti.

Dopo i primi istanti di gara, in cui i padroni di casa partono con una forte pressione, e con Lupinella a metterci una pezza su alcune palle sanguinose perse a metà campo, è la Sim C5 Manfredonia a condurre il match. Per ben due volte, l’iberico Boutabouzi va vicino al vantaggio, dapprima in azione personale, con Parisi che si distende e respinge un gran tiro dalla lunga distanza e poi al termine di un bel triangolo con Dani Aguilera, sciupando da due passi, un facile piazzato. Dani Aguilera si ripropone sulla banda destra e il suo diagonale termina a lato. I sipontini si mostrano ben messi in campo e dotati di buona pressione ed organizzazione difensiva, concedendo davvero poco ai locali, in maglia verde, e pungendo spesso in ripartenza. In una delle poche sortite offensive, il Cataforio è pericoloso con Scopelliti che arriva tardi, all’appuntamento con il gol, sull’assist di Durante. La Sim C5 Manfredonia meriterebbe il vantaggio, che sfiora ancora con La Torre, su cui è bravo, ancora l’estremo locale, e poi con Riondino, che coglie il montante dopo uno scambio da manuale con Boutabouzi. I locali si riaffacciano avanti con Martino, che mette fuori da buona posizione. La gara è tattica e sembra volgere all’intervallo sul parziale ad occhiale, quando a circa 80 secondi dall’intervallo, il match si sblocca. Al 18’41” è Schelescki, che fa secco Lupinella, con un velenoso destro all’incrocio, sugli sviluppi di un corner. Squadre al riposo, sul parziale di 1a0 per i calabresi.

L’inizio della seconda frazione ricomincia come i primi istanti della gara. Scopelliti sciupa da due passi il raddoppio e poi è Durante a buttare all’ortica una ripartenza, con un brutto passaggio per il pivot locale. La Sim c5 Manfredonia ricomincia a giocare e a prendere campo, per recuperare. Joselito Aguilera impegna in una gran parata Parisi su punizione. Boutabouzi, molto ispirato oggi, manda al bar due avversari ma la sua conclusione è alta sulla traversa. Il pari è nell’aria e arriva al 24’34”. Il numero 10 sipontino, Ruggiero Riondino, colpisce con un chirurgico destro, servito ottimamente da Boutabouzi. Il fantasista è galvanizzato e con un tacco al volo, poco dopo, coglie una clamorosa traversa. La gara si fa vibrante ed alta intensità. Atkinson prova a liberare il destro, alto, ma sono ancora gli ospiti a regalare brividi. Prima D . Aguilera esalta i riflessi di Parisi, in angolo. Lo stesso laterale spagnolo, poi sciupa a tu per tu con l’estremo calabrese, ed infine, è Boutabouzi a cogliere il terzo legno della partita, con una grande conclusione dalla distanza, sfiorata dal portiere avversario. I locali rispondono con il tacco di Giriolo, su cui è miracoloso Lupinella.

Capovolgimento di fronte, ed è ancora Parisi, sugli scudi oggi, a dire di no, a B outabouzi con la retroguardia del Cataforio a liberare il flipper susseguente in area. Finale thrilling al PalaBotteghelle. La squadra pugliese spinge per la vittoria, e sugli sviluppi di una punizione, il tiro contrato di J, Aguilera, fa partire un micidiale contropiede del Cataforio, che in due contro uno, porta Creaco a battere a rete, e a trovare lo spunto vincente del 2a1, a 38 secondi dal termine. Monsignori mette Murgo , come 5° di movimento. L’ultima azione sipontina, ben congeniata, porta proprio Murgo al tiro, ma Parisi, oggi insuperabile, mette in angolo e consegna la vittoria ai padroni di casa. La Sim C5 Manfredonia, si lecca le ferite, per la seconda sconfitta maturata nel finale, ancora per una ingenuità, e del tutto immeritata per ciò che si è visto in campo. Troppe le occasioni sciupate in una categoria che non perdona.

Tabellini
Cataforio (RC) : Labate, Scopelliti, Cilione, Giriolo, Durante, Atkinson, Creaco, Attinà, Parisi, Laganà, Scheleski, Martino.
Sim C5 Manfredonia: Lupinella, La Torre, Spano, Trimigno, Boutabouzi, Riondino, J.Aguilera, Soloperto, D.Aguilera, Ganzetti, Murgo.

Reti: 18′ 41″ Scheleski, 24’34” Riondino 39’28” Creaco.

Ammoniti: Durante, Boutabouzi, Lupinella

Arbitro 1: Sig. Tullio Graziano sez. Palermo
Arbitro 2: Sig. Bartolomeo Burletti sez. Ragusa
Crono: Sig. Domenico Saccà sez. Reggio Calabria




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*