Politica

Referendum costituzionale rinviato: cosa dice il testo

Il quarto referendum costituzionale nella storia della Repubblica Italiana avrà luogo nella primavera 2020, per approvare o respingere la legge di revisione costituzionale dal titolo “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”. Approvato in via definitiva dalla Camera l’8 ottobre 2019, il testo prevede la diminuizione del 36,5% dei componenti di entrambi i rami del Parlamento: da 630 a 400 seggi alla Camera, da 315 a 200 seggi elettivi al Senato.

Il quesito sottoposto a referendum, come da decreto di indizione del presidente della Repubblica del 28 gennaio 2020, è il seguente:

«Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – Serie generale – n° 240 del 12 ottobre 2019?»

Le indicazioni di voto dei partiti sono i seguenti:

Movimento 5 Stelle SI
Lega Salvini Premier SI
Fratelli d’Italia SI
Partito Democratico SI
+ Europa NO
MAIE NO
Sudtiroler Volkspartei SI
Partito Socialista Italiano NO
Centro Democratico NO
Azione NO
Europa Verde NO
Vox Italia NO
Rifondazione Comunista NO
Partito Radicale NO

Gli altri non si sono esposti.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close