Attualità

“Ognuno ha il suo angelo”, nel giorno in cui avrebbe compiuto 68 anni le toccanti parole di Mons. Castoro

Nel giorno in cui Monsignor Michele Castoro avrebbe compiuto 68 anni (era nato il 14 gennaio 1952 ad Altamura, dove ora riposano le sue spoglie mortali), voglio ricordarlo con una bellissima frase che pronunciò nel 2010 in occasione dello scambio di auguri per il Natale ed il nuovo anno.

“Ognuno ha il suo angelo, che ci aiuta nei momenti difficili, e ciascuno di noi può essere un angelo per chi ci è accanto”, affermò, distinguendosi da allora per l’immensa profondità d’animo e l’infinità bontà.

Monsignor Castoro era arrivato a Manfredonia poco più di un anno prima, in punta di piedi, e con la stessa delicatezza entrò negli anni a seguire nelle vite di tutti coloro che ebbero modo di conoscerlo.

“Ognuno ha il suo angelo, basta cercarlo”, disse. E sicuramente questo buon pastore è ora un angelo che dall’immensità dei cieli continua ad amare e a guidare la sua diocesi.

Maria Teresa Valente


Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close