Storia

Oggi di 131 anni fa nasceva il grande Antonio Gramsci

All’anagrafe Antonio Francesco Gramsci (Ales, Cagliari) 22 gennaio 1891 – Roma, 27 aprile 1937) è stato un politico, filosofo, giornalista, linguista e critico letterario italiano.

Nel 1921 fu tra i fondatori del Partito Comunista d’Italia e nel 1926 venne ristretto dal regime fascista nel carcere di Turi. Nel 1934, in seguito al grave deterioramento delle sue condizioni di salute, ottenne la libertà condizionata e fu ricoverato in clinica, dove trascorse gli ultimi anni di vita. Il «Gramsci patrimonio di tutti» .

Oggi – 27 aprile 1937, morì dopo una lunga prigionia nelle carceri fasciste Antonio Gramsci. Nel 1921 fu uno dei principali fondatori del Partito Comunista Italiano e nel 1924 diede vita a L’Unità. In una lettera scritta alla madre dal carcere si evince tutta la sua statura morale e intellettuale: «La vita è così, molto dura, e i figli qualche volta devono dare dei grandi dolori alle loro mamme, se vogliono conservare il loro onore e la loro dignità di uomini».Benedetto Croce – di origine abruzzesi di Pescassaroli ; ma spesso stava in Capitanata , – grande filosofo ,  fu anche Ministro della Pubblica Istruzione … grande amico del padre del prof. Vincenzo Di Lascia – che era un famacista di Rocchetta Sant’ntonio –  dopo aver letto il suo libro ” Quaderni dal carcere ” del giovane Gramsci – gli fece vincere il”Premio Viareggio”… Gramsci, morì appena a 38 anni d’età – rappresentò in pieno la libertà di pensiero – per fare un passo avanti bisogna ricordare la storia – attenersi alle sue pagine per risalire all’umanità – conviene studiare per non dimenticare e non sentirsi inferiori a nessuno in questo tempo amorfo .

Di Claudio Castriotta

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button