Poesie

Nda ll’urte de Midoglje

Nda ll’urte de Midoglje

Nda ll’urte de Midoglje
stéje n’arve sènza foglje
a ràdeche ce vole scjoglie,
ji vacande u portafoglje.

Ca nescjune ce nnj’accorte
c’a vunnèlle ll’jeve corte?
Cudde poche ce ne mborte:
sènza luce, chjude i porte.

Nell’orto di Midolgo,/ sta un albero senza foglie,/ la radice si vuole sciogliere (svellere)/ è vuoto il portafoglio.// Che nessuno se n’era accorto/ che la gonnella era corta?/ quello poco se ne importa: / senza luce, chiude le porte.


Pascalonia

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button