Manfredonia: “Rammarico per la sconfitta di coppa”

C’è rammarico. Il Manfredonia si ferma ai sedicesimi di finale della competizione nazionale di categoria, battuto ai rigori dall’Aversa, più preciso dal dischetto.
C’è rammarico, si, perché non aveva iniziato male il Donia, autore di un buon primo tempo, pimpante e ad alta velocità, con almeno un paio di palle-gol create così come nella ripresa, disputata col piede giusto sin da subito e con due occasionissime create che lasciavano ben sperare per il proseguo del match.
Tutto ciò fino al minuto 29, quando il gioco viene improvvisamente interrotto dal primo blackout dell’impianto di illuminazione. Primo perché sarà seguito da altre due interruzioni nel giro di pochi minuti, che porteranno i ragazzi ad accusare fisicamente quei momenti in cui sono stati fermi.


Una situazione surreale, che ha messo in evidenza la mancanza delle condizioni regolamentari per disputare il resto della gara.

 

COPPA ITALIA || Aversa-Manfredonia 1-1 (4-2 d.c.r.): il tabellino

AVERSA NORMANNA (4-4-2): Lombardo; Pucino, Guastamacchia, Calvanese, Amitrano; Romano (61′ Esposito), Finizio, Lo Iacono, Scuotto (55′ Franco); Guillari, Russo (39′ Djallo). A disp. A. Granata, Bosco, Aprile, Venditti, Felleca, G. Granata. All. Chianese

MANFREDONIA CALCIO (3-4-3): Tucci; Vergori, Bruno, De Filippo (55′ Stajano); Lorito, Totaro, Gentile, Pellegrino; Molenda (46′ Cimino), La Forgia (65′ La Porta), De Vita. A disp. De Gennaro, Romeo, Bonabitacola, Coccia, De Rita, Bozzi. All. M. Vadacca

ARBITRO: Mario Vigile di Cosenza (Sifonetti-Cucumo)

MARCATORI: 4′ Finizio (A), 20′ La Forgia (M)

AMMONITI: Vergori, Gentile (M); Finizio, Guastamacchia (A)

NOTE: Serata fredda, terreno pesante. Gioco interrotto in tre occasioni per guasto all’impianto di illuminazione. Spettatori 150 circa. Angoli 4-3. Recupero: 2’pt, 5’st.

RIGORI: Bruno (palo), Franco (gol), Vergori (alto), Djallo (A), Pellegrino (gol), Esposito (gol), Gentile (fuori).

Area Comunicazione®




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*