Economia

Manfredonia nella Zes, Rotice: “Sta per aver inizio una storica ed irripetibile chance di sviluppo”

Per Manfredonia sta per aver inizio una storica ed irripetibile chance di sviluppo che potrà ridare linfa ad una vera e strutturata crescita economica ed occupazionale del territorio. Con 186,75 ettari, di cui 147,98 in aree ASI e PIP, e 38,77 in area portuale, Manfredonia (con Monte San’Angelo) potrà beneficiare di una delle più grandi aree ricadenti nella Zona Economica Speciale Adriatica interregionale Puglia-Molise, istituita dal Governo per rilanciare l’economia e l’occupazione del Mezzogiorno attraverso insediamenti produttivi e infrastrutture di nuova realizzazione o di ampliamento e completamento.

Le ZES saranno innovative, connesse al territorio che le genera, dialogando alla pari con le realtà economiche europee ed extraeuropee, pronte ad accogliere gli insediamenti di piccole, medie e grandi dimensioni.

La ZES Adriatica comprende per il versante pugliese oltre i porti di Bari, Barletta, Brindisi, Manfredonia, Molfetta, Monopoli, le aree produttive raggruppate intorno ai poli produttivi principali di Bari, Brindisi, Lecce, Foggia e Barletta. Ed anche altre infrastrutture logistiche quali gli aeroporti di Foggia, Bari e Brindisi, l’interporto regionale della Puglia e la piattaforma Logistica di Incoronata.

Le ZES prevedono semplificazioni amministrative e agevolazioni fiscali, una marcia in più per rendere ancor più attrattivo il nostro territorio pronto ad una nuova stagione di investimenti imprenditoriali.

Perciò, in vista dell’imminente avvio dello Sportello Unico Digitale per il rilascio delle Autorizzazioni Uniche da parte del Commissario straordinario della ZES, come sindaco di Manfredonia, invito sin da subito gli imprenditori locali, nazionali ed internazionali a prendere in considerazione questa opportunità forse irripetibile.

Al contempo, auspico che tutti gli Enti interessati (Ministero del Sud e della Coesione territoriale, Commissario ZES, Regione Puglia, Consorzio ASI Foggia, Autorità Portuale di Sistema del Mar Adriatico Meridionale) si attivino celermente per un coordinamento istituzionale ed amministrativo utile per svolgere azioni di animazione territoriale e attrazione degli investimenti, che dovranno rispettare l’identità del territorio e la salute dei cittadini. C’è bisogno di operatività, farsi trovare immediatamente pronti e non perdere questa occasione cruciale per il futuro del nostro territorio.

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button