Eventi

Manfredonia, in ricordo di Gianni Grilli

Conobbi Gianni Grilli tanti anni fa, insieme al suo allenatore Ettore Barbone . Nel 1991 Gianni, con allenatore al seguito, “mangiava” chilometri e chilometri di corsa. La sua era una cavalcata sostenuta da una grande forza fisica, potente e veloce. Era molto bravo, ma non riusciva a decidersi se fare o meno il grande passo verso il professionismo. All’epoca Grilli lavorava come muratore, e quindi era spesso stanco la sera, ma nonostante questo, lui ed Ettore, a pomeriggio inoltrato, iniziavano dalla zona Monticchio a macinare tanti chilometri verso Siponto ed oltre. Rappresentavano l’anima dei maratoneti sipontini.

In quell’anno ci fu un exploit di un giovanissimo manfredoniano, Matteo Palumbo, allenato dallo stesso Barbone, e poi seguito da Giovanni Cotugno.

Gianni dopo alcuni anni decise di smettere con la corsa. Io vivevo in Toscana da anni. Quando feci ritorno a Manfredonia, Gianni lavorava al Poliambulatorio dell’Ospedale San Camillo De Lellis, ma aveva ripreso a correre con la gioia di sempre.

L’ho rivisto fino a una settimana fa. Quando ho saputo in uno di questi giorni che il cuore di Gianni si era fermato in una corsa eterna, verso i lunghi tragitti di nuvole e di polvere da sognare con le braccia alzate in pace.

di Claudio Castriotta

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button
Close