Attualità Capitanata

Locatelli a Sky: “Da settembre nuova campagna vaccinale raccomandata per over 50. Ma basta obblighi”

Casa di Cura San Michele
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche

“È di lampante evidenza che questo periodo estivo, rispetto agli scorsi, è caratterizzato da una circolazione virale elevata. Va detto in modo molto chiaro: c’è una sottostima dei casi, molti fanno riferimento a tamponi effettuati a domicilio”. Così il presidente del Consiglio superiore di Sanità Franco Locatelli, ai microfoni di Sky TG24. L’aumento dei casi, spiega il professore, “deriva dal venir meno di molte restrizioni e dalla grande contagiosità delle varianti BA.4 e BA.5 che, insieme, costituiscono oltre il 50% delle positività in Italia. BA.5, da sola, è sopra il 30%. Entrambe, soprattutto BA.5, sfuggono agli anticorpi sviluppati grazie ai vaccini o a precedenti infezioni: c’è un +8,4% di reinfezioni rispetto al passato. Ricordo che nel periodo in cui circolava Delta eravamo al 2%”

Locatelli dice che “a partire da settembre-ottobre ci sarà una nuova campagna vaccinale”, ma non sarà rivolta a chiunque: “Darei priorità a chi rischia di sviluppare malattia grave. Sessant’anni può essere una soglia ragionevole, anche abbassata a 50, come raccomanda il Cdc”. Questo non vuol dire però che, su base volontaria, “qualcuno non debba avere accesso ai vaccini. Sentiremo cosa diranno Ecdc ed Ema per decidere”. Quel che è certo, è che non ha più senso parlare di obbligo. “È una pagina ormai chiusa, unica eccezione è ovviamente per il personale sanitario e per chi è deputato ad assistenza dei fragili”, dice Locatelli.

Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati