fbpx
Politica

Lettera: “Considerazioni su amministrative comunali”

Amministrative comunali 2021

La notizia tanto attesa è arrivata, nella nostra città si voterà in
autunno tra il 15 ottobre e il 15 dicembre, dopo 2 anni di
amministrazione controllata da parte della commissione straordinaria.
La
città da qualche mese a questa parte è in pieno fermento, ci sono i
vecchi partiti in fase di restyling accompagnati da liste civiche che
si
replicano e mutano ad una velocità molto superiore a quella del
covid-19. Come cittadino avulso da questa campagna elettorale, ma
amante
della propria città, vorrei dare il mio umile contributo, affinchè ai
blocchi di partenza ci siano persone che rispettino i valori da me
condivisi ed espressi con veemenza nell’ultimo messaggio di Natale
dall’arcivescovo Franco Moscone ” La politica deve essere sana, forma
alta di carità, lontana da conflitti o interessi di parte, liberi da
clientelismi perché solo così si potrà costruire e guidare
l’architettura della vita civile della nostra città”. Le prime note
stampa e le prime voci di corridoio sembrano prendere tutt’ altra
direzione. Si sta confermando il motto gattopardiano di Tommaso da
Lampedusa “Cambiare tutto per non cambiare niente”. In questo panorama
politico sembra che ci sia solo un cambiamento di ruolo tra il sovrano,
i vassali, i valvassori e valvassini con ripetute accuse e cambi di
casacca senza che nessuno, anche di mezzo centimetro sia capace di fare
un passo indietro. La situazione buia in cui si trova la nostra città
sembra un castigo divino, non frutto dell’opera dell’uomo. Facile
additare solo il sovrano di turno, ma la colpa va divisa anche anche
con
i vassalli, valvassori e valvassini che a turno dal sovrano hanno
ottenuto, oppure hanno chiesto e non ottenuto, a discapito di chi lo
meritava o gli spettava, sentendosi oggi casti e puri, autodefinendosi
il nuovo che avanza. Questo non farà altro che aumentare
l’astensionismo. Il mio invito, ancora una volta è rivolto a quelle
persone della classe civile, che hanno a cuore le sorti della nostra
città, di scendere in campo per far risorgere la nostra città. Se oggi
si costruisse una nuova lista civica, sarebbe perfetto, perché le
persone menzionate sopra sono già tutte impegnate.

AD MAIORA

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button