Storia

La scoperta per caso da parte di due pescatori – I fratelli Trimigno nel 1954

GROTTE MARINE , dal miracolo della natura più pura del meraviglioso Gargano – così come in questo mondo di – Secoli dopo secoli, senza calcoli – millenni dopo millenni con metodica lentezza, le onde del mare hanno eroso la costa calcarea del Gargano – di uno spettacolo unico nel suo genere meravigliosamente celestiale .

Modellando scenari naturali, di cui nessuna mano sarebbe stata capace, aprendo squarci, fenditure e gallerie.Ci pensa il sole con i mirabolanti riflessi sull’acqua a completare lo stupore.

Le grotte marine sono circa una ventina , la scoperta da parte di due pescatori nati a  Vieste ma inseguito vissuti sempre Manfredonia – ( nota del 22/05/22) – i fratelli Trimigno nel 1954 .

Di Claudio Castriotta 

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button