Cronaca Capitanata

La 33enne che ha investito ed ucciso Marco Totaro credeva di aver urtato un marciapiede

Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Casa di Cura San Michele
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Calici di Puglia

Credeva di aver urtato un marciapiede e non si sarebbe resa conto di quanto accaduto, nell’immediatezza dei fatti, la 33enne di Santa Marinella accusata di omissione di soccorso ed omicidio stradale per la morte del 31enne di Manfredonia Marco Totaro, investito nella notte tra venerdì e sabato sull’Aurelia sud, mentre si trovava in sella alla sua bici dopo aver trascorso una serata tra amici.

Per la giovane che si è presentata ad autodenunciarsi dopo oltre 16 ore non è stato manco possibile disporre un test alcol e droga proprio perché dopo 16 ore non sarebbe possibile avere dei riscontri oggettivi ed utili alle indagini.

Ma c’è un aspetto che insospettisce gli inquirenti: capire infatti se l’auto che ha investito il ciclista sia la stessa o meno vista una mezz’ora prima urtare vetture in sosta, muretti e paletti al centro storico.

Gelsomino Ceramiche
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Centro Commerciale Gargano
Calici di Puglia
Casa di Cura San Michele
Promo Manfredi Ricevimenti

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati