Italia Viva Foggia: “Il servizio delle Iene sulla mafia foggiana ci ha messi di fronte ad una verità impietosa”

Il servizio delle Iene sulla mafia foggiana ci ha messi di fronte a una verità impietosa: la città capoluogo non è assalita da una ristretta minoranza di assassini, ma convive con un antistato pericoloso e aggressivo, che ha una sua area di consenso e una capacità intimidatoria tale da indurre persino le sue vittime dirette ad un negazionismo ostinato.

La battaglia si conferma non solo repressiva: la preziosa e infaticabile opera della magistratura e delle forze dell’ordine non può di per sé bastare.

È una sfida politica, economica e culturale. Che riteniamo vada condotta in forme meno tragicomiche di quelle seguite ieri in Consiglio Comunale.
Arrivare a votare all’unanimità due distinti documenti profondamente diversi fra loro significa non essere all’altezza della sfida a cui tutti noi siamo chiamati.

Italia Viva crede che la politica debba prendersi le sue responsabilità, sia in proprio sia a supporto delle associazioni e delle diverse articolazioni della società civile. C

on un impegno per il lavoro e per la crescita, per la quale ribadiamo l’efficacia, anche per la Capitanata del “piano shock” proposto dal nostro partito e una forte azione per la coesione, la vicinanza, la solidarietà fra i tanti cittadini onesti di questo territorio. Per questo il nostro appello, che non ha pretese di primato o di primogenitura, è rivolto a tutti, fuori e dentro le istituzioni.


ROSA CICOLELLA  ALDO RAGNI




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*