Manutenzione strade: Movimento 5 Stelle diffida il Comune di Manfredonia

I Consiglieri Comunali Gianni Fiore e Massimiliano Ritucci, in data odierna, hanno presentato una formale “Diffida per pericolosità” al Comune di Manfredonia, in qualità di Ente responsabile alla viabilità ed alla sicurezza cittadina. La vicenda affonda le radici nell’interrogazione presentata nell’ assemblea comunale del 17 Novembre 2015 dove si segnalava “la mancata manutenzione  lungo il tratto di strada che va dal semaforo di via Tratturo del Carmine, viale Michelangelo fino al bivio di via G. Di Vittorio, che, a causa dei dossi creati dalle radici degli alberi situati ai lati di entrambi i sensi di marcia, rende di fatto pericoloso il transito di autoveicoli, cicli e motocicli, nonché di pedoni, che transitano lungo tutto il tratto del marciapiede in questione”. Nell’interrogazione si ricorda come i lavori di rifacimento del manto stradale, eseguiti appena nel 2008 e costati 240 mila euro, sono stati largamente insufficienti, così come la sostituzione dei pali della pubblica illuminazione dotati di lampade più efficienti, avvenuta nel 2013. Tale ultimo intervento portava, addirittura, ad un peggioramento della visibilità, poiché la forma dritta, e non ricurva (come più logico), dei pali non permette al fascio di luce di illuminare il tratto di strada sottostante, ma solo la sommità della chioma degli alberi.

La risposta dell’assessore Zingariello è stata ritenuta ampiamente insoddisfacente, in quanto, pur avendo dichiarato di essere a conoscenza del problema, conclude che “la mancanza di risorse non ha potuto condurre ad una veloce risoluzione della problematica” assumendo vaghi impegni che passano “dalla rimodulazione della programmazione triennale prevedendo nel bilancio 2016 le somme necessarie per gli interventi più urgenti”.

Per i consiglieri Fiore e Ritucci è inammissibile lasciare la situazione allo stato attuale. Nel caso di specie vi sono due problematiche: il “Decoro Urbano” e la “Sicurezza della viabilità” e, quindi, dei cittadini. “Bisogna aspettare che accada qualcosa ed affrontare le, inevitabili, conseguenze legali? – incalzano i due consiglieri pentastellati –  Prendiamo atto che, al momento, non vi sono le risorse necessarie per un intervento esaustivo, ma la messa in sicurezza di alcuni punti particolamente critici si può, e si deve, fare, anche con transennamenti e segnalatori di pericolo, per cercare di scongiurare problemi più seri”.

Da qui l’iniziativa odierna.

 

MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*