Attualità CapitanataMusica

Il figlio di John Lennon canta per la prima volta “Imagine”. Sostegno all’Ucraina

Ci sono brani difficili da reinterpretare, altri impossibili. Era di questa idea anche Julian Lennon, il figlio del primo matrimonio fra John Lennon e Cynthia Powell. Dopo essersi sottratto per anni, e aver dichiarato che mai avrebbe interpretato uno dei maggiori successi di suo padre, il figlio della leggenda dei Beatles ha cantato per la prima volta la storica canzone “Imagine”. 

Il brano, pubblicato nel 1971, è uno dei più celebri e rappresentativi di Lennon. Canzone politica, negli anni ha assunto un valore pacifista. Nei tratti della canzone si immagina un solo mondo, un solo paese, un solo popolo capace di vivere insieme, senza più violenza o guerra. Non un’utopia o un sogno – come ribadisce Lennon nella canzone – ma un progetto comune da perseguire. Nessuna patria, nessun valore per cui uccidere o morire, nessuna religione che possa muovere violenza. 

Julian Lennon, che aveva dichiarato che non avrebbe mai cantato questo brano in pubblico a meno che non ci fosse stata la fine del mondo, oggi l’ha fatto per mostrare vicinanza al popolo ucraino contro l’invasione della Russia. 

La guerra in Ucraina è una tragedia inimmaginabile”, ha dichiarato il cantante. “Come essere umano e come artista, mi sono sentito in dovere di rispondere nel modo più significativo possibile. Quindi, oggi, per la prima volta in assoluto, ho eseguito la canzone di mio padre, Imagine”. 

L’atto artistico ha una sua valenza politica perché, come ha spiegato Julian, bisognerebbe farsi ispirare a livello mondiale dal sentimento della storica canzone scritta da suo padre. “All’interno di questa canzone siamo trasportati in uno spazio, dove l’amore e l’unione diventano la nostra realtà, anche se solo per un momento. La canzone riflette la luce in fondo al tunnel, che tutti speriamo. A causa della continua violenza omicida, milioni di famiglie innocenti sono state costrette a lasciare le comodità delle loro case, a cercare asilo altrove. Invito i leader mondiali e tutti coloro che credono nel sentimento di Imagine, a proteggere i rifugiati ovunque”.

Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano

Articoli correlati