fbpx
Attualità

Il Comune di Foggia ripristina il servizio dei buoni di solidarietà alimentare

5 euro al giorno per ogni componente del nucleo familiare adulto, elevato a 7 euro al giorno, per minori e persone portatori di handicap. E’ già possibile far domanda sul sito del Comune di Foggia.

Il Comune di Foggia riprende la distribuzione del Servizio di Buoni di Solidarietà Alimentare, attivato già il 6 marzo scorso e implementato nel mese di maggio, a causa del prolungarsi della quarantena nazionale e con un deciso allargamento della platea dei beneficiari.

A seguito della conferenza dei Capigruppo Consiliari – di maggioranza e di opposizione -, svoltasi questa mattina presso il Comune di Foggia, l’Amministrazione ha riconfermato la presente misura grazie allo stanziamento di  euro 1.142.277,50 da parte del Governo nazionale e in particolare dal Dipartimento di Protezione Civile, come misura di assistenza sociale per far fronte alla dilagante crisi economica causata dall’emergenza Covid19.

In particolare, a eseguito della predetta conferenza, si è stabilito che la  prima distribuzione dei buoni sarà per due settimane.

I nuclei familiari che hanno già beneficiato dei buoni di solidarietà alimentare non dovranno rifare la domanda, ma saranno contattati direttamente dal Servizio Politiche Sociali, previa verifica dei requisiti.

In ogni caso, l’erogazione delle misure sarà possibile non appena il Servizio Politiche Sociali avrà verificato la sussistenza dei requisiti dei singoli nuclei familiari, probabilmente prima dell’inizio delle festività natalizie. Si stima una platea di circa 4500 famiglie beneficiari di tale misura.

In particolare, potranno accedere ai buoni di solidarietà alimentare:

– i cittadini che hanno perso il lavoro e non ricevono alcun tipo di supporto per la disoccupazione;

– coloro che hanno un reddito mensile netto non superiore ad € 515,00 per i nuclei familiari composti da 2 persone;

– coloro che hanno un reddito mensile netto non superiore ad € 650,00 per i nuclei familiari composti da 3 persone;

– coloro che hanno un reddito mensile netto non superiore ad € 750,00 per i nuclei familiari composti da 4 o più persone.

L’importo giornaliero da corrispondere è di 5 euro per ogni componente del nucleo familiare adulto, elevato a 7 euro, per minori e persone portatori di handicap.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button