Storia

Gli ex voto e le tavolette votive nella cripta della Basilica di Santa Maria Maggiore di Siponto

Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele

Di   Aldo Caroleo, 16  luglio 2022.

Come è noto, le Icone  della Madre di Dio col Suo Figlio,o Theotokos, che hanno per secoli tenuta  desta   la Fede  della  “Pia gens Sipontina”. sono due:

 La prima Icona , detta “Madonna di Siponto” è un dipinto databile  al XIII  secolo secondo lo stile del’Hodighitria .

L’altro è una statua lignea  che propone lo stile della Nikopeia , ma anche della Basilissa, di datazione incerta, detta anche la “Sipontina”.

Ambedue le Icone sono state  collocate, ai nostri giorni, nella chiesa cattedrale di Manfredonia.

Il sacro Tavolo fu sempre sistemato nella Basilica  nell’abside  centrale della chiesa Superiore, mentre la statua della Sipontina è stata da sempre nella Cripta  della stessa Basilica.

Forse  è proprio per questa sua collocazione che la “Sipontina” ebbe nei secoli meno importanaza rispetto al  Tavolo,perché proprio la cripta restava e resta come appartata rispetto al culto generale chesi prestava, e si presta, alla Tavola.

Ma  la cripta e la sua Statua, sono stati oggetto  di grandissima venerazione.

“Infatti nella cripta ci si recava per sciogliere un voto, dopo aver ottenuto la grazia di una guarigione,dopo il riorno  da una guerra,,di uno scampato pericolo in mare,. Ci si rivolgeva  alla Vergine anche nei periodi di carestia.

Oltre all’accensione di un cero  o alla celebrazione di una messa,veniva portato anche un ex voto: un cuoricino d’argento, la protesi di legno di un arto,un vestitino, un quadretto con la rappresentazione dell’incidente,ecc.

Queste testimonianze ,che sono visibili negli atri o nelle apposite sale di tanti santuari, specialmente di quelli del nostro Meridione, sono state tolte della cripta  della nostra asilica sipontina ,dove,fino agli anni ’70, giacevano ammucchiate  e abbandonate duranti i lavori di restauro di quegli anni.-

Gli scenari delle tavolette votive   sono quelli della città di Manfredonia: gli spazi  della campagna del Tavoliere,le Paludi,  o anche del mare del Golfo , con il Gargano sullo sfondo e, in alto, in un angolo a o al centro del quadro,l’immagine della Madonna di Siponto,molto spesso affiancata  da San  Michele e San Matteo. Poi,sotto, la dedica con la data.( Tesi:Rosa La Torre:Culto e iconografia  dell’Icona di S:Maria di Siponto).”

Un’altra testimonianza è quella ricordata da Cesare Brandi,storco d’arte che ricorda nel suo “Pellegrino del Gargano” la Cripta sipontina, ornata  di ex voto:

“In quanto alla cripta……reca una bellissima  Madonna nera,con una serie  spettacolosa di

ex –voto.E proprio i più recenti sono i più belli…”.

Le tavolette votive e gli ex voto coprono un periodo ci circa 250 anni fin dal ‘700.

Sembra che ve ne siano rimaste  una ventina,e che sono conservate presso la Curia Arcivescovile di Manfredonia.

In verità, prima della catalogazione, di ex voto nella Basilica  ve ne erano a centinaia. L’incuria degli anni meno attenti fece sì che fossero  trafugati  in quantità.

Le  tavolette,nello specifico,  sono immagini devozionali realizzate su lamine di ferro,tela, masonite e cartone e hanno forma e grandezza diverse.

Il loro stato di conservazione, specie di quelle più antiche è molto precario. Altre, anche se attaccate da tarli e corrose da agenti  esterniper fortuna offrono ancora la possiilità di una lettura comprensibile.  (Tesi :Il Culto della Madonna diSiponto .Valentina Di Chinno.).

Ho rintracciato una seriedi foto tratte da pubblicazioni, tesi, e quella della cripta con gli ex voto ancora appesi .

La proposta che faccio è quella di poter  rintracciare almeno le tavolette, restaurarle e riportarle nel luogo di provenienza che è stato per secoli  la Basilica di Santa Maria di Siponto e la sua Cripta, sull’esempio di altri  luoghi di culto, dove gli ex voto sono stati reuperati ed esposti all’ammirazione dei fedeli e dei visitatori dei nostri magnifici luoghi di Fede ,Arte e Storia .

La Cripta con una parte di ex voto
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti
Casa di Cura San Michele
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati