Attualità Capitanata

Forava gli pneumatici della titolare della palestra che non gli aveva restituito 300 euro: deferito 70enne

La Polizia di Stato ha deferito all’ Autorità Giudiziaria un settantenne della provincia di Foggia per il reato di danneggiamento aggravato.

In particolare, il personale della Squadra Mobile della Questura di Foggia, ricostruiva la dinamica dei fatti che risalgono al periodo del lockdown quando, come è noto, le attività economiche registravano uno stop obbligato al fine di contenere l’emergenza epidemiologica in corso.

In quella circostanza, il settantenne avrebbe preteso, per mesi, dalla titolare di una palestra, la restituzione del prezzo del suo abbonamento pari a circa 300 euro. Tuttavia, la richiesta non sarebbe stata evasa dalla titolare che, per ovviare alle difficoltà scaturite dal surriferito periodo, avrebbe previsto per i propri iscritti la possibilità di effettuare lezioni di fitness online.

Tale modalità, tuttavia, non sarebbe stata accolta con favore dall’uomo, in quanto a suo dire non disponeva nella sua abitazione dei presidi tecnologici necessari per seguire a distanza le lezioni già pagate. Da questo, ne sarebbe scaturita una diatriba, mai sopita, per il mancato rimborso dell’abbonamento.

Pertanto, l’uomo con costanza nel tempo, per poco più di un anno, avrebbe posto in essere numerosi episodi di danneggiamento, scatenando la propria ira sugli pneumatici dell’autovettura della titolare della palestra, attraverso la foratura degli stessi, arrecando danni di migliaia di euro.

La donna, all’oscuro dell’identità del soggetto che gli arrecava tali danni, avrebbe vissuto un forte stato di ansia, temendo che il “casus belli” potesse essere di diversa natura.

Per risalire all’autore delle condotte, la titolare della palestra installava un sistema di videosorveglianza e qualche giorno dopo, il soggetto si sarebbe nuovamente palesato nei pressi dell’esercizio commerciale, danneggiandole ancora una volta i quattro pneumatici dell’autovettura in uso.

Gli investigatori della Squadra Mobile, a seguito delle indagini espletate, riuscivano ad identificare e a deferire all’Autorità Giudiziaria il soggetto per il reato di danneggiamento aggravato.

Al fine di prevenire nuovi episodi dello stesso tipo, il Questore della Provincia di Foggia adottava nei confronti dell’uomo la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio da questo centro cittadino.

Il procedimento pende nella fase delle indagini preliminari;

Va precisato che la posizione della persona coinvolta nelle predette operazioni di polizia è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria e che la stessa non può essere considerata colpevole sino alla eventuale pronunzia di una sentenza di condanna definitiva.

Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net