Encomio solenne della Città al padre scalabriniano Arcangelo Maira

Il sindaco Angelo Riccardi consegna la pergamena con l’encomio solenne della Città di Manfredonia al padre scalabriniano Arcangelo Maira, in segno di apprezzamento, gratitudine e riconoscenza per quanto da lui fatto negli anni di permanenza a Siponto.

Preziosa e generosa è stata la sua opera e, negli ultimi otto anni, dopo le diverse esperienze missionarie in vari paesi europei oltre che in Africa, è divenuto ‘missionario in Patria’ facendosi migrante con i migranti, denunciandone lo sfruttamento, organizzando campi di lavoro con volontari provenienti da diverse parti del mondo, assistendo, non solo spiritualmente, gli ospiti del Ghetto di Rignano.

La sua azione, tesa a stimolare le coscienze e le autorità sul fenomeno tristissimo del caporalato, sulle morti in mare, sulla fratellanza dei popoli, sulla lentezza opprimente della burocrazia, ha lasciato un segno in tutti quelli che hanno lavorato con lui, colpiti dalla sua generosità, dal suo pragmatismo, dalla sua semplicità.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*