fbpx
Attualità

Emporio 1920 e il manfredoniano Francesco Trimigno di Manfredonia candidati ai “Bar Awards 2021”: vota per la finale!

Una grande soddisfazione per Emporio 1920 del bartender di Manfredonia Francesco Trimigno, che dopo aver vinto l’edizione dello scorso anno del Gambero Rosso come miglior cocktail bar dell’Emilia-Romagna (e piazzandosi di conseguenza tra i migliori dieci in assoluto di tutta Italia) è stato nuovamente selezionato ai Bar Awards 2021 non solo come “Miglior Cocktail bar d’Italia”, ma anche nelle categorie “Miglior Bar Manager d’Italia” e “Miglior Team d’Italia”. Ora manca l’ultimo passo, quello fondamentale: vincere la finale! Votare è molto semplice, vi basterà seguire questi passaggi per sostenere Emporio 1920 e Francesco: 

Entrate sul sito dei Bar Awards 2021 tramite questo link (https://survey.alchemer.com/s3/6570048/BarAwards-2021-LOCALI-E-PROFESSIONISTI) , e per prima cosa selezionate entrambe le scelte “LOCALI” e “PROFESSIONISTI”, come mostrato in basso; successivamente cliccate su AVANTI: 

Nella prima schermata “LOCALI”, nella sezione “COCKTAIL BAR DELL’ANNO”, spuntate “Emporio 1920 – Bologna” come mostrato di seguito; successivamente andate in fondo e cliccate su “AVANTI”: 

Nella seconda schermata “PROFESSIONISTI”, andate prima nella sezione “BAR MANAGER DELL’ANNO” e spuntate la voce “Trimigno Francesco – Emporio 1920 – Bologna”, e poi nella sezione “BAR TEAM DELL’ANNO” spuntate la voce “Emporio 1920 – Bologna” come mostrato di seguito; successivamente andate in fondo e cliccate su “AVANTI”: 

Ora non vi resta che compilare l’ultima schermata con Nome, Cognome ed Email per convalidare i voti; una volta fatto questo cliccate su “AVANTI” e il voto sarà valido!

La vittoria sarebbe motivo di lustro per Manfredonia e per il manfredoniano Francesco Trimigno, approdato a Bologna nel 2016 dopo aver lavorato come frontman al banco per alcune insegne virtuose del panorama della mixology in tutto il bel Paese e aver vinto varie competitions. Emporio 1920 è a tutto tondo una sua creatura: con il duro lavoro ha vinto una scommessa coraggiosissima, ovvero quella di insediarsi e cambiare il trend, riqualificando una zona presa prevalentemente d’assalto da studenti, abituati a bere “di corsa” a costi risicati.

L’orgoglio raddoppia quando il frutto del successo proviene dai sacrifici, dal basso e dall’orienteering personale. Nel momento clou in cui Bologna stava vivendo una sua seconda giovinezza nella miscelazione moderna con l’apertura di nuovi bistrot mirati a migliorare e livellare l’approccio local, Trimigno si insediava mostrando grande versatilità e attitudine nell’hospitality concarisma, estro, ricerca, cura del dettaglio e innovazione.

L’impronta al banco punta a curare un servizio a 360° nel dialogo, nella cura delle preparazioni e nell’utilizzo delle materie prime tra cui emergono frutta, verdura, piante, spezie, marmellate, infusi, sciroppi ed estratti artigianali home made. Il tutto connesso ad un sapiente utilizzo di tecniche all’avanguardia, come l’infusione, l’osmosi e il sottovuoto, vettori determinanti per esaltare e connettere aromi, sfumature e consistenze nei miscelati. Il mix vincente quindi si traduce, agli occhi del cliente, nel divertirsi davanti al banco, essere intrattenuto, contemplare i sentori sensoriali che legano olfatto-gusto-vista e bere bene in maniera salubre e creativa.

Il successo è corrisposto con il team di giovani barman che Francesco ha cresciuto e con cui collabora, cresce e dialoga quotidianamente. La vittoria ai Bar Awards 2021 sarebbe l’ulteriore premio per il sacrificio di una realtà in continua evoluzione, che fonda le sue basi sulla professionalità e il sacrificio.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button