fbpx
Economia

Crisi d’impresa, on line la piattaforma per la “Composizione negoziata”

E’ attiva dal 15 novembre la piattaforma della Composizione negoziata per la soluzione della crisi d’impresa, uno strumento innovativo, introdotto dal D.L. 24 agosto 2021, n. 118, – convertito con modifiche dalla Legge n. 147/2021 – che offre agli imprenditori in difficoltà un percorso riservato e stragiudiziale per la ristrutturazione o il risanamento aziendale ed evitare così il ricorso alle procedure concorsuali.

Il servizio è utilizzabile dalle imprese che si trovano in condizioni di squilibrio patrimoniale o economico-finanziario, se considerate reversibili. La composizione negoziata sarà utilizzabile, a titolo volontario, dalle imprese commerciali e agricole (art. 2, comma 1, DL n. 118/2021 convertito con modifiche dalla Legge n. 147/2021) iscritte al Registro delle Imprese.

L’imprenditore in crisi reversibile può liberamente chiedere di accedere alla composizione negoziata tramite la piattaforma www.composizionenegoziata.camcom.it , gestita dal sistema delle Camere di Commercio, con la quale richiedere la nomina di un esperto indipendente che valuti lo stato dell’impresa e lo assista nelle trattative con i creditori al fine di individuare una soluzione per il superamento dello stato di crisi.

Il compenso dell’esperto è a carico dell’imprenditore ai sensi dell’articolo 16, comma 10, del DL 118/2021 convertito con modifiche dalla Legge n. 147/2021.

L’istanza di accesso alla composizione negoziata si presenta tramite una piattaforma unica nazionale accessibile attraverso il sito internet istituzionale della Camera di commercio ove l’impresa ha la propria sede legale.

La piattaforma contiene inoltre:

  1. un test pratico, utilizzabile in via preventiva rispetto al deposito dell’istanza, per auto-diagnosticare la situazione in cui si trova l’impresa e l’effettiva perseguibilità del risanamento.
  2. una check-list (lista di controllo) per consentire all’imprenditore che intende accedere alla composizione negoziata di redigere un piano di risanamento affidabile, nonché all’esperto l’analisi di coerenza del piano;
  3. un protocollo di conduzione della composizione negoziata che recepisce anche le migliori pratiche per una soluzione concordata della crisi.

L’istanza di nomina dell’esperto è presentata mediante compilazione di un modello presente nella piattaforma telematica, mentre la nomina è affidata a una commissione, istituita presso la Camera di Commercio capoluogo di Regione.

Per le imprese di minori dimensioni (c.d. sottosoglia) i cui requisiti sono: attivo patrimoniale di ammontare complessivo annuo non superiore a €.300.000; ricavi lordi per un ammontare complessivo annuo non superiore a € 200.000 (duecentomila); ammontare di debiti anche non scaduti non superiore a € 500.000 (cinquecentomila) la nomina sarà effettuata dal Segretario Generale della Camera di Commercio dove ha sede l’impresa.

Contatti per la Camera di Commercio di Foggia

E-mail: composizionenegoziata@fg.camcom.it

Tel.: 0881/797307

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button