Spettacolo Italia

Claudio Amendola in Puglia: “Colpito dalla sua bellezza. Il Patriarca? Ecco cosa c’è da sapere”

Claudio Amendola è attualmente impegnato sul set della seconda stagione della serie tv “Il patriarca”, girata in Puglia. Mentre si prepara a riprendere il ruolo di Nemo Bandera, capo dell’azienda ittica Deep Sea, Amendola si esprime con schiettezza riguardo al suo destino nel mondo dello spettacolo e alle sfide che ha affrontato lungo il cammino.

“Nel mondo della recitazione, forse il mio destino era già scritto,” ammette l’attore, riflettendo sul suo passato da bambino quando venne coinvolto nel set per caso, visitando suo padre Ferruccio. “Se i miei genitori fossero stati avvocati o elettricisti, la mia vita sarebbe stata diversa. Fortunatamente, erano attori,” aggiunge.

Amendola elogia le bellezze della Puglia, dove si sta girando la serie, sottolineando l’abilità delle maestranze locali e l’importanza delle location uniche che arricchiscono le riprese. Tuttavia, anticipa che il lavoro si sposterà a Roma per alcune scene di produzione, che verranno camuffate per assomigliare alla Puglia.

“La serie è ambientata a Levante, città immaginaria che nella prima stagione era Monopoli. Quest’anno abbiamo allargato la cintura a Conversano e Trani (oltre a Monopoli), tenendo Bari come base per poi spostarci per esigenze sceniche. Abbiamo a disposizione location meravigliose, scorci unici. Mi ha colpito la bellezza di Bisceglie dove sono stato un paio di volte perché ci vive la segretaria di edizione. Ma apprezzo tutti i centri storici con le loro cattedrali, la cura e il lavoro dei pugliesi nel presentare le loro ricchezze in un modo naturale, mai finto”.

“Resteremo qui fino a metà aprile, come concordato con la Apulia Film Commission. Poi ci sposteremo a Roma per motivi di produzione, alcune location saranno camuffate per imitare la Puglia. Dove non si vede (come nel caso degli interni), non è la vostra terra”.

“Si viene qui in Puglia a girare da qualche anno. Le maestranze, come macchinisti, elettricisti, sarte e parrucchieri, fanno un ottimo lavoro. Le troupe a Roma sono piene di pugliesi che formano un capitale umano eccellente”.

Claudio Amendola in Puglia impegnato sul set de Il Patriarca

Sul fronte politico, l’attore preferisce non commentare le vicende che non conosce personalmente, limitandosi a concentrarsi sul suo mestiere di attore. Nonostante le speculazioni riguardo alle sue presunte simpatie politiche, Amendola chiarisce di non aver mai votato per il Partito Democratico e si definisce più vicino alla sinistra politica, anche se afferma di sentirsi politicamente in pensione a 61 anni.

Quando si tratta della sua esperienza dietro la macchina da presa, Amendola esprime soddisfazione nel dirigere, definendolo gratificante e un passo naturale nella sua carriera. Sebbene abbia ammirato registi come Sergio Leone e Quentin Tarantino, Amendola è contento dei film che ha diretto e interpretato fino ad oggi.

Infine, l’attore parla della sua vita privata, evidenziando il rispetto e la discrezione mantenuti durante la separazione con l’attrice Francesca Neri, dopo 25 anni e un figlio insieme. Evitando il clamore mediatico, Amendola sottolinea l’importanza del rispetto reciproco e della privacy nella vita personale.

Gelsomino Ceramiche
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti

Antonio Ferrantino

Giornalista a 360 gradi, dopo l'Università rincorre il sogno di lavorare nel mondo dell'informazione. Grazie a qualche assist del Destino, trova impiego presso le più autorevoli testate giornalistiche del Bel Paese alternandosi tra web e cartaceo.

Articoli correlati