Scuola

Classifica Censis: la crescita e gli obiettivi dell’Unifg

La classifica Censis 2022-2023 segna molti punti a favore dell’Università di Foggia che per il secondo anno  – con i suoi 12mila iscritti – è nella fascia degli atenei di media dimensione.

Il risultato più importante è quello relativo alla didattica: prima in Italia per la laurea a ciclo unico di odontoiatria; seconda in Italia per la laurea magistrale in Scienze Pedagogiche e della Progettazione Educativa. L’Università di Foggia è prima nel sud Italia per tutte le lauree triennali (area letterario-umanistica, medica, economica, giuridica, agraria, professioni sanitarie e scienze motorie). Un segno chiaro, questo, della qualità dell’offerta formativa che risulta particolarmente gradita ed efficace.

Tale risultato positivo trova conferma anche nel numero delle immatricolazioni che negli ultimi anni continua a crescere e ha fatto registrare un +31,9% rispetto al 2017-18. Per la classifica generale UniFG migliora notevolmente alcuni indicatori: per le borse di studio agli studenti la valutazione sale da 83 a 91 punti su 100. Anche questo è un dato decisamente significativo, considerato l’impegno globale dell’Ateneo sulla formazione di eccellenza. 

Salgono anche i parametri relativi alla Comunicazione di Ateneo e ai Servizi Digitali (da 89 a 93 punti su 100; secondi nel sud Italia). Piazzata nel complesso al secondo posto per il sud Italia (undicesimo nazionale), occorre ora lavorare sul miglioramento generale dei servizi agli studenti in termini di alloggi e strutture che sono in cima ai progetti dell’Ateneo e su cui c’è il massimo impegno per offrire e garantire agli studenti maggiori opportunità.

I più massicci servizi agli studenti sono comunque direttamente proporzionali alla forte crescita delle immatricolazioni.

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button