Città Protagonista: “Sono inquinate le notizie, non il mare di Manfredonia”

NO FAKE NEWS: sono inquinate le notizie, non il mare di MANFREDONIA.

Dopo le conferme dell’Arpa, anche Legambiente Onlus si è occupata di certificare la sicurezza delle acque della città di #Manfredonia.

I parametri indagati sono microbiologici (Enterococchi intestinali, Escherichia coli) e vengono considerati come “inquinati” i campioni in cui almeno uno dei due parametri supera il valore limite previsto dalla normativa sulle acque di balneazione vigente in Italia (Dlgs 116/2008 e decreto attuativo del 30 marzo 2010) e “fortemente inquinati” quelli in cui i limiti vengono superati per più del doppio del valore normativo.

In provincia di Foggia sono stati monitorati tre punti e tutti sono risultati entro i limiti di legge: a Manfredonia presso spiaggia Castello, a Peschici, in Baia Monte Pucci presso spiaggia libera e a Cagnano Varano, in località Foce Varano presso Lido del Sole.

Così, nonostante le difficoltà degli ultimi anni e nonostante l’allarmismo continuo di taluni che infangano continuamente il nome della comunità, provocando un’immagine negativa al territorio e all’economia stagionale, l’acqua di #Manfredonia non è pericolosa e inquinata. Contro il sensazionalismo da macchietta, auspichiamo che a parlare, per le prossime volte, siano i dati autorevoli e qualificati: basta fake news!

Antonio PrencipeLibero Palumbo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*