Brusca frenata del Manfredonia C5

Manfredonia C5 torna dalla trasferta di Altamura con una brutta sconfitta senza attenuanti. Un risultato per molti impensabile alla vigilia viste le posizioni in classifica e lo stato di forma delle due squadre. Con la sconfitta in terra barese (la seconda stagionale), i biancocelesti perdono anche il secondo posto in classifica a favore del Cassano e vedono allontanarsi la capolista Tombesi Ortona. Il match, quello contro i padroni di casi della Iesi Futsal, è stata la peggiore prestazione stagionale dei ragazzi di Mister Grassi, incappati in una vera e propria giornata no.

La gara comincia con le due squadre che si studiano, che fanno girar palla in maniera veloce, ma che non riescono ad essere pericolose in zona gol. Al 7’ Santaliestra sfiora il vantaggio con un diagonale di poco fuori e, su capovolgimento di fronte, Rafael evita il vantaggio ospite con una bella parata su Boutabouzi. A metà tempo Iesi Futsal Altamura avanti: Costa avanza veloce e, dopo aver saltato il portiere, si allarga sull’ out si destra e regala a Pane l’assist dell’1-0. Al 13’ è già ora del raddoppio, Costa recupera palla nella sua metà campo, va via di forza ad un avversario e, dal limite, supera Angiulli con un diagonale basso preciso e potente. La rete del 2-0 stordisce i sipontini e permette agli altamurani di andare al riposo con due reti di vantaggio, gestendo pala senza rischi.

Nei primi minuti del secondo tempo arriva il tris altamurano grazie al capolavoro balistico di capitan Colonna, che dal limite e di prima intenzione, batte Angiulli con un tiro che si infila all’incrocio dei pali. Laccetti e Perez provano a pungere ma Rafael fa buona guardia e sventa entrambi i tiri in angolo. Costa potrebbe fare poker ma il suo tiro da buona posizione finisce alto sulla traversa e, mister Grassi prova a giocare con Barros, secondo portiere ospite, come quinto uomo di movimento. L’uomo in più in mezzo al campo e un errore di posizione in fase difensiva, sono il preludio alla rete del 3-1 di Abraham, che arriva al 13’. I biancocelesti ci provano ancora ma, prima Lacatena salva sulla linea un calcio di punizione di Sperendio, poi Rafael compie due miracoli su Perez e sullo stesso Sperendio. A pochi secondi dal termine, Costa ruba palla, deposita nella porta la vuota il gol del definitivo 4-1.

Nell’ambiente biancoceleste c’è la consapevolezza che questa sconfitta insegna a non dare mai nulla per scontato in un campionato lungo ed equilibrato. Ogni partita ha una storia a sè ed ogni minima distrazione viene pagata a caro prezzo.
Ora, smaltita questa imprevista delusione, si ricaricano le energie fisiche e mentali per il prossimo importantissimo incontro: lo scontro al vertice contro la capolista Tombesi Ortona per riprendere la corsa ai vertici della classifica. Sabato prossimo al “PalaScaloria” bisogna dare il tutto per tutto. I biancocelesti saranno sicuramente all’altezza.

Weekend nero anche per l’Under 19 che domenica ha rimediato una sonora sconfitta per 6-0 contro le Aquile Molfetta. I giovani biancocelesti potranno riscattarsi domenica al “PalaScaloria” contro la Futsal Bisceglie.

 

FUTSAL ALTAMURA–MANFREDONIA C5 4-1
FUTSAL ALTAMURA: Angelastri, Facendola,Santaliestra, Aruanno,Zocco, Fortuna, Silva, Pane, Pane, Caramella, Lacatena, Costa. All. Mascolo.
MANFREDONIA C5: Barros, Ciullo, Amoruso, Sperendio, Steduto, Boutabouzi, Perez, La Torre, Laccetti, Gesualdi, Abraham, Angiulli. All. Grassi.
ARBITRI: Giuseppe Panichella e Gianluigi Squilletti della sezione di Campobasso.
CRONOMETRISTA: Saverio Carone della sezione di Bari.
FALLI: 5-4 pt, 4-3 st.
RETI: 10’Pane (FA), 13’ Costa (FA), 23’Colonna(FA), 33’ Abraham(MC), 40’ Costa (FA.
AMMONITI: Fortuna (FA), Pane (FA), Lacatena (FA), Sperendio (MC), Boutabouzi (MC), Abraham (MC).




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*