Attualità CapitanataAttualità ManfredoniaManfredonia

Azioni per la legalità a Manfredonia, abbattuti tre immobili abusivi nell’area di Siponto

Azioni per la legalità a Manfredonia, abbattuti tre immobili abusivi nell’area di Siponto

Prosegue l’attività della cabina di regia istituita presso la Prefettura di Foggia per contrastare l’abusivismo edilizio

Non si ferma l’azione delle Istituzioni pubbliche per il ripristino della legalità sul territorio di Manfredonia attraverso la demolizione di immobili realizzati abusivamente nel corso degli anni in violazione delle norme urbanistiche di edilizia e tutela paesaggistica.

È in corso da questa mattina l’abbattimento di tre edifici costruiti illecitamente nell’area di Siponto riconducibili a noti esponenti delle consorterie malavitose della zona. A vigilare il personale della questura di Foggia e delle altre Forze di polizia per assicurare che le operazioni avvengano nella necessaria cornice di sicurezza.

Gli interventi – pianificati in sede di cabina di regia istituita in prefettura in stretto raccordo con la Procura della Repubblica di Foggia e con le Forze di Polizia – confermano la priorità data alle situazioni correlate ad ambienti malavitosi e a organizzazioni criminali locali, potendo anche contare sul forte impegno della gestione commissariale attualmente alla guida del comune di Manfredonia, unitamente al supporto da parte della tecnostruttura comunale.

Piena gratitudine per il qualificato e concreto impegno prestato anche nelle attività rivolte all’attuazione del piano complessivo di ripristino della legalità sul territorio provinciale, e in particolare nell’area di Manfredonia, è stato espresso dal prefetto di Foggia, Maurizio Valiante.

Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati